Computer portatile

Luglio 2015
laptop computer
Relegato fino a qualche anno fa al solo uso da ufficio, il computer portatile ha ad oggi delle capacità di elaborazione e di memorizzazione simili a quelle dei computer fissi, che gli permettono di assicurare senza problemi delle funzioni multimediali di ultima generazione (lettore DVD, videogiochi, elaborazione di immagini 3D, ecc.). Se il prezzo di un portatile resta comunque più elevato rispetto a quello di un computer fisso data la sua mobilità, il suo uso è però altrettanto più vario in considerazione del fatto che può essere portato praticamente ovunque.

Tuttavia, visto il suo ingombro ridotto, la maggior parte dei componenti del computer portatile sono integrati e non possono quindi essere cambiati, ed è la ragione per cui è necessario scegliere le caratteristiche tecniche con cognizione di causa e in funzione dell'utilizzo che si desidera farne. D'altra parte, l'integrazione di tutti i componenti da parte del produttore permette di minimizzare i rischi di incompatibilità hardware (conflitti hardware).

Che cos'è un computer portatile?


Un computer portatile (in inglese laptop o notebook) è un computer che integra l'insieme degli elementi di cui esso ha bisogno per funzionare, fra cui un'alimentazione elettrica su batteria, uno schermo e una tastiera, in un case di dimensioni ridotte (di media 360 x 40 x 270).
computer portatile

Vantaggi di un computer portatile


Il vantaggio principale di un computer portatile rispetto ad uno fisso è la sua mobilità nonché il suo ingombro minimo. D'altra parte il prezzo è generalmente più alto per delle performance leggermente minori e la configurazione hardware del portatile è molto meno flessibile, a meno che non si colleghino delle periferiche esterne supplementari attraverso le numerose porte di entrata-uscita di cui è dotato. L'acquisto di un portatile deve essere quindi innanzitutto motivato da un bisogno di mobilità o in caso di problemi di spazio.
Inoltre, con la comparsa delle reti senza fili, e in particolare del WiFi, diventa molto facile connettersi ad internet in luoghi pubblici dotati di Hot-Spot oppure semplicemente da qualsiasi stanza di casa, basta che questa sia dotata di un punto di accesso WiFi.

Per delle utilizzazioni multimediali avanzate (ad esempio, manipolazioni di video digitali, connessione di una macchina fotografica digitale, lettore mp3, ecc.), la scelta dovrà concentrarsi sulle performance del computer (sia grafiche che come potenza di calcolo) ma anche sul tipo di porte di entrata-uscita disponibili e sulla loro quantità.

Processore e RAM


Il processore rappresenta il cervello del computer, nella misura in cui tratta le istruzioni. La sua velocità di esecuzione è condizionata dalla sua frequenza (in MHz), ma due processori di marche diverse possono avere delle performance molto simili pur avendo delle frequenze molto differenti.
Se la frequenza del processore resta un elemento essenziale fra i criteri di scelta di un computer portatile, ad oggi si preferisce privilegiare la qualità dell'insieme dei componenti (scheda grafica, RAM) rispetto al solo valore della frequenza del processore.
Inoltre, la quantità di RAM può avere una notevole importanza sulle performance, soprattutto per degli utilizzi multimediali. Oltre alla quantità di RAM, è anche importante fare attenzione alla sua frequenza di funzionamento, corrispondente alla frequenza alla quale funzioneranno la maggior parte delle periferiche.

Schermo


Gli schermi dei computer portatili sono degli schermi piatti. Essi sono la maggior parte dei casi a matrice attiva (generalmente con la tecnologia TFT, Thin Film transistor), cioè ogni pixel è controllato individualmente, cosa che permette una migliore fluidità di visualizzazione rispetto agli schermi a matrice passiva, per i quali i pixel sono controllati per linea e per colonna. Le ultime generazioni privilegiano le matrici attive a svantaggio di quelle passive.
Lo schermo è caratterizzato in primo luogo dalla sua dimensione, espressa in pollici (un pollice vale 2,54 cm), corrispondente alla diagonale dello schermo. Contrariamente agli schermi a tubo catodico (schermi CRT), la diagonale di uno schermo piatto corrisponde alla superficie utile di visualizzazione. D'altra parte, tenendo conto delle tecnologie a base di cristalli liquidi utilizzate negli schermi piatti, la qualità di uno schermo piatto si definisce in base al tempo di risposta, durata necessaria per far passare un pixel dal bianco al nero, poi di nuovo dal nero al bianco.
Il formato di visualizzazione è generalmente in 4:3 (ossia 4 unità di larghezza per 3 unità di altezza), ma esistono dei formati di schermi di computer portatili strani, vicini al 16:9, come il formato 15:10, più adatto alla visualizzazione di sequenze video (lettore di DVD ad esempio). Questo tipo di schermo presenta generalmente una dimensione di diagonale non intera (ad esempio 15.4 pollici).

Disco rigido


Il disco rigido è il luogo di memorizzazione dei dati del computer, contrariamente alla RAM che è una memoria volatile che serve unicamente da zona di transito delle informazioni durante il funzionamento del computer. La caratteristica più importante del disco rigido è la sua capacità (espressa in gigabyte), dato che determina la quantità di dati (e in particolare dei programmi) che si possono stoccare. Tuttavia bisogna fare un'attenzione particolare alle sue performance (legate soprattutto alla sua velocità di rotazione) che possono penalizzare le capacità globali del sistema se esse sono troppo ridotte.
L'esistenza di dischi rigidi esterni (Firewire o USB 2.0) permette inoltre di eliminare dei limiti intrinsechi dei dischi rigidi standard dei computer portatili e di estendere la capacità di stoccaggio fino al necessario.

Scheda video


La scheda video del computer portatile è integrata, cioè si tratta di un chip video specializzato (chipset video) saldata alla scheda madre e non è possibile cambiarla una volta comprato il computer. Così, se il computer portatile è destinato ad un uso per applicazioni grafiche (visualizzazione o manipolazione di video, videogiochi, applicazioni 3D, ecc.) si consiglia di scegliere un chipset video di marca.

Lettore o masterizzatore di CD/DVD


Sempre più computer portatili integrano in standard un lettore di CD-ROM o di DVD-ROM, fino ad un masterizzatore per le configurazioni di altro livello. Quando il lettore combina molteplici funzioni si parla allora di « combo ».
Esistono diversi tipi di masterizzatori di CD (la cui capacità è di circa 700 Mb) e di DVD (con una capacità di 4.7 Gb).
  • Il termine « CD-R » designa i CD registrabili,
  • Il termine « CD-RW » si riferisce ai CD riscrivibili.
  • Il termine « DVD-R » designa i DVD registrabili,
  • Il termine « DVD-RW » designa i DVD riscrivibili.


Esistono inoltre due norme incompatibili promosse dai consorzi di differenti costruttori :

*
    • DVD+RW, da Philips, che ha delle performance in materia di tempi di registrazione un po' migliori rispetto al formato DVD-RW.
    • DVD-RW, il cui costo è leggermente più basso rispetto ai DVD+RW.

Si noti che alcuni masterizzatori supportano tutti questi standard, si parla allora di masterizzatori « multiformato ».

Interfacce di entrata-uscita


Le interfacce di entrata-uscita permettono di estendere le funzionalità dei computer portatili connettendo delle periferiche esterne. I portatili hanno generalmente dei connettori PC Card (PCMCIA) che permettono di inserire delle periferiche supplementari.
Le porte USB sono presenti sulla totalità dei computer portatili recenti ma conviene tuttavia verificare che si tratti di porte USB 1.0, con una capacità di banda massima di 12 Mbit/s, o di porte USB 2.0, che possono raggiungere i 480 Mbit/s!
La presenza di porte IEEE 1394 (con il nome commerciale di Firewire per Apple e i.LINK per IBM) può essere interessante soprattutto per l'acquisizione video partendo da una videocamera digitale DV. Le porte FireWire permettono di ottenere delle capacità di banda dell'ordine di 800 Mbit/s!
Alcuni portatili hanno in standard dei lettori multicard capaci di leggere le scheda memorie in formato Secure digital (SD Card), Multimedia Card (MMC), Memory stick (MS), SmartMedia (SM), Compact Flash (CF) o xD picture card. Questo tipo di lettore può essere estremamente pratico per i possessori di lettori mp3, di macchine fotografiche digitali o palmari dato che rende possibile la copia diretta di file ad alta capacità di banda (ad esempio per trasferire della musica e delle foto digitali).

Entrate-uscite audio e video


Il computer portatile ha uno schermo e degli altoparlanti interni ma in alcune circostanze è utile, se non necessario, poterlo connettere a dei sistemi hifi o video più performanti, ad esempio per una presentazione o per la proiezione di un DVD.
I computer portatili propongono in standard un connettore VGA che permette di collegarli ad un monitor esterno o un videoproiettore. Talvolta i portatili sono dotati di un'uscita video (chiamata uscita TV), cioè un connettore S-Video che permette di connettere il computer direttamente ad un televisore.
Riguardo la restituzione audio, i computer portatili hanno una presa cuffia e un'entrata microfono in formato jack standard, nonché degli altoparlanti stereo di una qualità più o meno buona. La presenza di un'uscita S/PDIF (uscita audio digitale) può permettere di connettere il computer ad un sistema sonoro che supporta una restituzione in Dolby Digital 5.1 (per un utilizzo in Home Cinema ad esempio).

Dispositivo di puntamento/Tastiera


I computer portatili integrano in standard una tastiera nonché un dispositivo di puntamento. Il dispositivo di puntamento è generalmente un touchpad, cioè una superficie piana tattile che permette di spostare il cursore come con un mouse. Alcuni portatili sono talvolta dotati di trackpoint, cioè di un piccolo cappuccio tattile (generalmente rosso) posto al centro della tastiera che permette di spostare il cursore attraverso uno stimolo tattile.
Tastiera e dispositivo di puntamento devono essere scelti in funzione della loro ergonomia, si consiglia quindi di provarli per determinarne la comodità d'utilizzo.
Se si desidera è possibile collegare un mouse tradizionale per una maggior comodità.

Mobilità e connettività di rete


In un mondo fatto di comunicazione è inimmaginabile un computer portatile senza le funzionalità di rete. Si parla quindi di nomadismo o di mobilità per designare la capacità che ha oggi un individuo di accedere alle proprie informazioni attraverso internet, indipendentemente dal luogo in cui si trovi.
La maggior parte dei computer portatili sono dotati in standard di un modem 56k V90, capace di connettersi ad internet attraverso la rete telefonica (RTC, rete telefonica commutata).
Il connettore di rete « 10/100 Mbit Fast Ethernet » permette di connettersi ad una rete locale (LAN, Local Area Network) oppure di collegare il computer ad un'apparecchiatura di rete come un modem ADSL, un router o uno switch oppure direttamente ad una altro computer attraverso un cavo di rete incrociato.
Con l'emergere delle reti senza fili e la moltiplicazione dei punti di accesso alla rete senza fili negli spazi pubblici o privati (detti Hot spots), la nozione di nomadismo ha ancora più senso. Così, alcuni computer portatili propongono in standard degli adattatori WiFi, integrati o meno. La tecnologia WiFi permette di connettere fra loro dei computer dotati di adattatori speciali (schede WiFi) in un raggio di alcune dozzine fino a centinaia di metri ed eventualmente di collegarli ad internet mediante un router senza fili (modem WiFi). Esistono più norme WiFi che utilizzano dei canali di trasmissione diversi :
  • Il WiFi 802.11a che permette di ottenere una capacità di banda teorica di 54 Mbps (30 Mbps reali)
  • Il WiFi 802.11b che permette di ottenere una capacità di banda teorica di 11 Mbps (6 Mbps reali) con una portata che può arrivare fino a 300 metri in uno spazio senza ostacoli.
  • Il WiFi 802.11g che permette di ottenere una capacità di banda teorica di 54 Mbps (30 Mbps reali) su una banda di frequenza di 2.4 GHz.


La tecnologia Bluetooth in dotazione ad alcuni computer portatili è ugualmente una tecnologia di reti senza fili ma il suo utilizzo è essenzialmente basato sulle reti personali senza fili (WPAN, Wireless Personal Area Network), cioè essa è destinata alla connessione di piccole apparecchiature domestiche senza fili come i telefoni cellulare, palmari, ecc.
La tecnologia IrDa (infrarossi) permette ugualmente di connettere delle piccole apparecchiature senza fili ma soffre, contrariamente alla tecnologia BlueTooth, di limitazioni in termini di distanza (una dozzina di centimetri uno di fronte all'altro) e di capacità di banda ridotte.

Caratteristiche tecniche


Al momento dell'acquisto di un computer portatile, oltre alla scelta degli elementi hardware, si deve fare attenzione soprattutto alle seguenti caratteristiche :
  • peso : un computer portatile è fatto per essere trasportato, è quindi essenziale sceglierlo il più leggero possibile. Attenzione inoltre ai portatili leggeri dove le periferiche essenziali sono esterne (lettore CD-ROM/DVD-ROM, mouse, alimentazione, case di collegamenti diversi, ecc.)
  • autonomia : L'autonomia del computer dipende dal consumo dei suoi componenti nonché dalle caratteristiche della batteria.
    • Ni-Cad (Nickel / Cadmium): tipo di batteria ricaricabile diventata ormai obsoleta dato che soffre dell'effetto memoria, cioè un abbassamento progressivo della carica massima durante la ricarica quando non è completamente "morto".
    • NiMH (Nichel-metallo idruro): tipo di batteria ricaricabile più performante rispetto alle batterie Nickel-Cadmium.
    • Li-Ion (Lithium/Ion): tipo di batteria ricaricabile in dotazione alla maggior parte dei computer portatili. Le batterie Li-Ion offrono delle eccellenti performance per un costo modesto. D'altra parte queste batterie non soffrono dell'effetto memoria, il che significa che non è necessario finire completamente la batteria prima di ricaricarla.
    • Li-Poly (litio-polimero): tipo di batteria ricaricabile con performance equivalenti alle batterie Li-Ion ma molto più leggere dato che il liquido elettrolitico e il separatore microporoso delle batterie Li-Ion sono sostituiti da un polimero solido, molto più leggero. D'altra parte il tempo di carica è più elevato e la loro durata di vita è più limitata.


Generalmente l'autonomia del computer è caratterizzata dal tempo medio di attività del computer in standby/in uso.
  • Temperature di funzionamento : il funzionamento dei diversi elementi del computer portatile (soprattutto il processore) provoca un aumento della temperatura del computer che a volte può disturbare (in particolare quando la temperatura della tastiera diventa troppo elevata).

Vi può essere un pericolo legato al surriscaldamento, accentuato soprattutto quando il computer portatile funziona a schermo chiuso, quindi senza una buona dispersione termica.
  • rumore : Per disperdere il calore dovuto al funzionamento dei differenti elementi del computer portatile (soprattutto il processore), i portatili sono talvolta dotati di dispositivi di evacuazione del calore come ventilatori, che possono creare un disturbo sonoro notevole. E' lo stesso per i motori che provocano la rotazione dei dischi o del lettore/masterizzatore di CD/DVD. Conviene quindi informarsi sul livello di rumore del computer in funzionamento.

Garanzia


L'acquisto di un computer portatile è un investimento importante, ed è quindi essenziale premunirsi contro i rischi legati ad un mal funzionamento sottoscrivendo una Garanzia. La garanzia è ancora più essenziale per computer portatile dato che non è possibile cambiarne gli elementi (scheda grafica, scheda audio, ecc.) come invece si può fare per uno fisso. La maggior parte delle offerte include infatti una garanzia di qualche mese fino ad un anno, ma può essere il caso di fare un'estensione di garanzia di alcuni anni per proteggersi al massimo dai rischi.
Informatevi bene sul tipo di danni coperti dalla garanzia. Le batterie sono raramente coperte.

Offerta software


I computer portatili sono quasi sistematicamente dotati di un sistema operativo all'acquisto ma alcuni offerte includono anche un pacchetto di software come office, un'enciclopedia o ancora un antivirus che possono rivelarsi utili. Può quindi essere interessante considerare questo aspetto all'acquisto di un portatile.

Custodia


Quando il portatile è destinato ad un uso nomade, è necessaria una borsa di trasporto per proteggerlo e trasportare tutti gli accessori.
Inoltre è vivamente consigliato l'acquisto di un cavo di sicurezza (Kensington ComboSaver) che permette di collegare il computer portatile ad un elemento d'arredamento fisso mediante l'aggancio standard presente in quasi tutte le apparecchiature sul mercato.
Per poter consultare questo documento offline, ne potete scaricare gratuitamente una versione in formato PDF:
Computer-portatile .pdf

Vedi anche


Laptop Computer
Laptop Computer
Ordenador portátil
Ordenador portátil
Laptop
Laptop
Ordinateur portable (ou laptop)
Ordinateur portable (ou laptop)
Computador portátil
Computador portátil
Il documento intitolato « Computer portatile » da CCM (it.ccm.net) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.