Fine Windows 10: ecco la data ufficiale

Microsoft ha annunciato la fine alle vendite di Windows 10. Non si potrà più acquistare il sistema né tanto meno scaricalo. Il consiglio è quello di recuperare una copia ISO prima che sia troppo tardi.

In un comunicato Microsoft ha annunciato che Windows 10 uscirà presto di scena. Fino ad ora proposto in vendita a 145 euro, il sistema operativo verrà ritirato dagli scaffali a partire dal 31 gennaio 2023 e non sarà neanche più possibile acquistarlo dal publisher. Ed è anche molto probabile che Microsoft non offrirà più il download dell'immagine ISO del sistema come avviene ancora adesso. Tuttavia, l'editore assicura che gli aggiornamenti di sicurezza per questa versione continueranno ad essere supportati fino al 14 ottobre 2025. Ricordiamo che Windows 10 è stato rilasciato nel 2015 e che ha lasciato il posto nel 2021 a Windows 11, importante evoluzione del sistema, con un aspetto più elegante design e funzioni più ricche ma che non possono essere installate su tutti i PC.

Quali conseguenze comporta la fine del supporto Windows 10?

Windows 11 è sicuramente molto efficiente e più comodo da usare rispetto al suo predecessore, ma è anche molto più esigente e selettivo quanto ai PC che possono supportarlo. Di fatti, Microsoft ha imposto delle restrizioni tecniche per poterne usufruire. I PC devono possedere almeno un processore Intel Core di 8a generazione o successivoe( sono supportati anche alcuni chip Atom, Celeron e Pentium, AMD Ryzen di 3a generazione più alcuni modelli Athlon ed Epyc) più di 4 GB di RAM e, soprattutto, un scheda madre con un modulo TPM 2.0 (per modulo Trust Platform). Questo chip integrato nella scheda madre memorizza i dati crittografati che possono essere utilizzati, ad esempio, nelle fasi di autenticazione. Senza questo piccolo componente è impossibile aggiornare un PC con Windows 11. Sono state tante le restrizioni che hanno portato molti utenti a non effettuare il passaggio al nuovo sistema e a scegliere di rimanere su Windows 10. Ma quando Microsoft non offrirà più né la vendita né il download di immagini disco (file ISO) del sistema, diventerà molto complicato mettere le mani su un’immagine ISO pulita, pronta per essere installata. Bisognerà quindi sperare che il PC non si rompa e che non venga richiesta la reinstallazione di Windows 10 tramite chiavetta USB o DVD.

Come ottenere Windows 10 nel 2023?

Ti consigliamo vivamente di scaricare una versione di Windows 10 prima che scompaia dagli scaffali di Microsoft il 31 gennaio e di tenerla al sicuro su una chiavetta USB o su un disco rigido. In caso di problema tecnico, sarà sempre possibile reinstallare un sistema pulito e integro senza setacciare il web alla ricerca di un'immagine disco la cui sicurezza e affidabilità non sono garantite. Se non sai come procedere segui le istruzioni presenti in questo articolo.

Troppo tardi? Nulla è perduto. Anche se Windows 10 scompare dagli scaffali di Microsoft, sicuramente molti commercianti online ne avranno ancora accesso. Attenzione però ai rivenditori di licenze a basso costo che consentono di ottenere Windows 10 per una manciata di euro o anche meno. Vendono solo chiavi di licenza per attivare il sistema, ma solo raramente forniscono link di download per il trasferimento di file di installazione di Windows.

Foto: © Pixabay.

Fai una domanda
I nostri contenuti sono creati in collaborazione con esperti di high-tech, sotto la direzione di Jean-François Pillou, fondatore di CCM.net. CCM è un sito di high-tech leader a livello internazionale ed è disponibile in 11 lingue.
Il documento intitolato « Fine Windows 10: ecco la data ufficiale » dal sito CCM (it.ccm.net) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.