Come sbloccare un utente su Twitter

Fai una domanda
Sbloccare qualcuno su Twitter è facilissimo tanto quanto come bloccare un utente, ma l’effetto negativo di questa scelta è quello di perdere, lo stesso utente bloccato, come proprio follower. Se vorrà rileggere i propri tweet, l’utente bloccato entrare sulla pagina Twitter e cliccare nuovamente sul tasto Segui.


Sbloccare follower su Twitter da computer

Da PC o Mac ecco che per sbloccare un follower da Twitter bisogna accedere al sito e loggarsi. Qui entrare sul menu, cliccando sulla propria foto di profilo, scegliere Impostazioni e privacy e poi l’opzione Account bloccati che si trova nel menu a sinistra.


Si aprirà la lista di tutti gli account bloccati, basterà cliccare sul tasto Bloccato accanto al contatto selezionato e il tasto cambierà in Sblocca, passandovi sopra il cursore. Cliccare su questa opzione affinché il contatto sia sbloccato. I contatti bloccati potranno essere anche importati o esportati, per poi essere condivisi, se lo si desidera, cliccando sul tasto Opzioni avanzate:


Sbloccare una persona da Twitter con lo smartphone

Se si utilizza un dispositivo con sistema operativo Android per poter sbloccare un account Twitter precedentemente bloccato, basterà cliccare su Impostazioni e privacy, poi Privacy e Sicurezza e scorrendo nella pagina si troverà la lista dei contatti bloccati. Cliccando sopra sarà possibile sbloccare l’account:


Su dispositivi iPhone e iPad, invece, la procedura varia leggermente. Bisognerà sempre entrare in Impostazioni e privacy e poi cliccare su Preferenze di contenuto.

Silenziare gli account su Twitter

Per evitare la perdita di follower, Twitter offre la possibilità di usufruire della funzione Silenzia che consente di togliere la visualizzazione della propria timeline di tweet ad uno o più utenti, senza lo blocco dell’account e la perdita del follower. In questo modo si avrà la possibilità di inviare comunque messaggi diretti, senza ricevere notifiche da parte dell’account.

Il silenziare gli account su Twitter si basa sull’evitare che frasi intere, parole o utenti e emoji vengano notificate nel momento in cui sono pubblicate. Per poter creare la propria lista, da PC entrare su Impostazioni e privacy, Parole silenziate e poi Aggiungi. Qui si potranno scegliere se silenziare informazioni inerenti alla Cronologia principale o alle notifiche, e anche dalle persone da cui provengono queste informazioni. Si potrà anche scegliere il tempo di silenziamento delle stesse parole o hashtag selezionati.

Per i dispositivi mobili l’opzione è attivabile dal menu Notifiche, rotella di ingranaggio, poi Parole Silenziate. La lista creata potrà essere successivamente modificata sia da computer che da mobile, cliccando sul tasto a forma di penna, Modifica.

Foto: © Twitter.