Dai un voto

ibis Paint X

1 voto - 4.0 /5
1 opinione
Editor:
Versione:
9.2.2
ibis Paint X
Android - Italiano
8/10

Completo e unico nel suo genere, anche se per alcune funzionalità extra si dovrà pagare.

Claudia Scarciolla
Posti
2856
Data di registrazione
lunedì 5 gennaio 2015
Stato
Amministratore
Ultimo intervento
giovedì 23 giugno 2022

ibis Paint X é un'app interamente dedicata al disegno virtuale. Con più 4.500 tipi di pennelli, 800 caratteri, filtri e funzioni di editing immagini, risulta completa e ideale per chi ha necessita di usare un'applicazione di foto editing. Scopriamo insieme cosa offre in dettaglio il download ibis Paint X.

Caratteristiche principali

  • Disegna senza pensieri: puoi dar sfogo alla tua creatività con tutte le funzionalità di un software per computer, dando la possibilità di salvare tutti i lavori creati.
  • Tantissime funzioni: tra filtri, funzioni SNS, funzioni di modifica come nei film, tecnologia OpenGL, opzioni di correzione, righe, righello, ritaglio e altro ancora.
  • Funzionalità pennello: si sa il pennello è lo strumento più importante di ogni artista. Con ibis Paint X avrai tantissime opzioni che ti permetteranno di avere tutto ciò che ti occorre per un disegno il più preciso, realistico e accurato di sempre. Penna digitale, ad aria, circolar, ad olio, carboncino, pastello, solo per citarne alcune.
  • Canale YouTube dedicato: iscrivendoti al canale YouTube di Ibis Paint X potrai restar aggiornato su tutti i

È gratis

ibis Paint propone due tipi di versioni una gratuita e un'altra a pagamento, che include una versione trial delle sue funzioni extra fruibile per un tempo limite di 30 giorni. L'opzione Prime a pagamento propone caratteristiche e servizi extra che includono, tra gli altri, 20 GB di spazio d'archiviazione in cloud, scala di gradazione e curva tonalità, filtro nuvole, meno annunci pubblicitari invasivi.

Requisiti di sistema

  • Sistema operativo: Android 4.1 o successive versioni.
  • Dimensioni: 26M.

Altri sistemi

Scarica ibis Paint X per iOS.

Potrebbe anche interessarti
Aggiungi commento Commento
Visualizza commento
Commenta la risposta di Claudia Scarciolla