La base esadecimale

Fai una domanda
Dato che i numeri binari diventavano sempre più lunghi, è stato necessario inserire una nuova base: la base esadecimale. La base esadecimale consiste nel contare su una base 16, ed è per questo che oltre le prime dieci cifre si è deciso di aggiungere le prime sei lettere: 0, 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, A, B, C, D, E, F:

Base decimale01234567891011---
Base esadecimale01234567 89AB---
Base binaria000000010010001101000101011001111000100110101011---

---12131415
---CDEF
---1100110111101111

Un esempio

Il numero 27 (in base 10) vale in base 16: 1*161 + 11*160 = 1*161 + B*160, cioè 1B in base 16.


Il numero FB3 (in base 16) vale in base 10: F*162 + B*161 + 3*160 = 3840 + 176 + 3 = 4019.

Per convertire un byte in esadecimale, si dividono in due i gruppi di 4 bit, che corrispondono ciascuno ad una cifra esadecimale:

2AD5
0010101011010101

Foto: © Pixabay.
Jean-François Pillou

I nostri contenuti sono creati in collaborazione con esperti di high-tech, sotto la direzione di Jean-François Pillou, fondatore di CCM.net e digital director del Gruppo Figaro. CCM è un sito di high-tech leader a livello internazionale ed è disponibile in 11 lingue.

Scopri di più sul team CCM

Potrebbe anche interessarti

Ultimo aggiornamento 20 ottobre 2017 alle 13:15 da Antonello Ciccarello.

Il documento intitolato «La base esadecimale» dal sito CCM (https://it.ccm.net/) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.