MWC 2022: tutte le novità dal salone del mobile

L’edizione 2022 del Mobile World Congress (MWC) ha avuto luogo dal 22 febbraio al 3 marzo a Barcellona e offre l’occasione di scoprire grandi novità nell’universo mobile, dai telefoni, ai computer passando per le diverse nuove tecnologie utilizzate.

Il MWC è una vetrina privilegiata per l'esposizione di know-how, prodotti e tecnologie. E per gli osservatori così come per i consumatori, è soprattutto un'occasione per scoprire le grandi tendenze e le novità dell'anno. Nel campo della telefonia, ovviamente, ma anche in tutti i settori della mobilità, dai computer ai tablet e alle tecnologie di connessione. In questa guida ecco una sintesi – in evoluzione – degli annunci più significativi del MWC 2022.

MWC 2022: il grande ritorno

Dopo un’edizione 2020 alquanto agitata e un annullamento completo dell’evento a causa Covid nel 2021, il Mobile World Congress è tornato in grande stile dal 28 febbraio al 3 marzo del 2022. Questo grande salone, che si svolge come sempre Barcellona, è considerato il "centro del mondo" della mobilità. Infatti, tutti gli attori del settore si ritrovano come tradizione per presentare le loro novità, quest'anno in particolare, con grande entusiasmo. Fatta eccezione per le aziende russe, che come è stato affermato da un comunicato dell’organizzazione dell'evento GSMA (GSM Association) a seguito del conflitto che le vede protagoniste dell'invasione dell’Ucraina, degli ultimi giorni, non sono state ammesse alla partecipazione dell’evento.

Huawei MateStation X et MateBook X: dei PC tanto lussuosi quanto i Mac

Gravemente danneggiata nel mercato telefonico a causa del boicottaggio americano decretato dall'amministrazione Trump, Huawei pone l’accento sul suo reparto IT e lo fa cercando di mettere in ombra Apple con la sua nuova gamma di PC, che offrono un design premium e caratteristiche tecniche di fascia alta. Tra i modelli proposti la versione MateBook X Pro, un PC portatile che si pone come un diretto concorrente dei famosi MacBook. Il modello 2022 si distingue così per il suo ampio touch screen (14,2 pollici) con bordi sottili e definizione impressionante (3.120 x 2.080 pixel, ovvero una densità di 264 punti per pollice), display HDR 400 certificato con una luminosità massima di 500 nits e un contrasto di 1500:1, per una frequenza di aggiornamento di 90 Hz. Abbastanza per garantire una buona qualità di visualizzazione. Per quanto riguarda i processori, Huawei si affida attualmente a processori Intel di 11a generazione (Tiger Lake) tipicamente associati a 16 GB di Ram e SSD da 1TB. L'audio è stato perfezionato con sei altoparlanti e quattro microfoni, per la cancellazione del rumore ambientale. Per quanto riguarda il peso, non supera 1,38 kg nonostante la sua struttura in metallo. Il prezzo di vendita dovrebbe essere intorno ai 1900 euro.

Sempre nella sezione laptop, Huawei prevede anche l’affronto con il Surface di Microsoft con il MateBook E, un computer ibrido che può essere utilizzato come tablet. Sottile e leggero (8 mm per 710 g), si distingue per il suo ampio touch screen OLED da 12,6 pollici (2.560 x 1.600 pixel) in formato 16:10, con una luminosità massima di 600 nit (e contrasto infinito, Oled richiede) . Alimentato anche da processori Intel di 11a generazione, il MateBook E ha due moduli fotografici (13 Mpx sul retro e 8 Mpx sul davanti), una porta USB-C, una porta Thunderbolt 4, una presa audio mini-jack da 3,5 mm e quattro Altoparlanti. A seconda degli accessori, sarà offerto tra i 650 e i 1400 euro.

Ma il modello più imponente della nuova gamma Huawei è senza dubbio il MateStation X, un PC all-in-one che intende competere con i Mac di Apple. Il produttore non ha infatti lesinato sulle caratteristiche, dotandolo di una superba struttura in metallo, un ampio schermo da 28 pollici (ispirato al monitor MateView) con rapporto 3:2 e definizione 4K, un ottimo processore AMD Ryzen 7 5800H con 8 core e 16 thread (un modello molto potente che equipaggia numerosi PC portatili per i gamers). Dovrebbe entrare in commercio ad un prezzo di circa 2200 euro nella sua versione da 16 GB di RAM e SSD da 1TB, con tastiera completa (tastierino numerico) e mouse, entrambi wireless.

Se già conosciamo bene Huawei per i suoi tablet Android, il produttore ora è interessato anche agli e-reader. Infatti, durante la sua conferenza pre-show, il produttore cinese ha presentato il MatePad Paper, un modello di grande formato con schermo da 10,3 pollici che si distingue per la capacità di prendere appunti, registrazione vocale, tastiera virtuale ma anche per la scrittura a mano, con uno stilo (M-Pencil di seconda generazione). Ben attrezzato, ma anche piuttosto costoso perché proposto a circa 500 euro con 4 GB di RAM e 64 GB di memoria Flash.

Samsung Galaxy Book2: il ritorno dei laptop

Se Samsung non ha aspettato il MWC 2022 per presentare i suoi nuovi prodotti mobile (smartphone Galaxy S22 e tablet Galaxy S8), il colosso coreano ha approfittato dello spettacolo per rivelare una nuova gamma di laptop. Sono stati presentati quattro modelli che puntano anche a competere con i MacBook Apple: due laptop "classici", il "cortissimo" Galaxy Book2 (disponibile solo nel formato 15 pollici) e il Galaxy Book2 Pro (in 13 e 15 pollici) e due convertibili in tablet (con il loro touch screen girevole e compatibili con lo stilo S-Pen), il Galaxy Book2 360 (15,6 pollici) e il Galaxy Book2 360 Pro (in 13 e 15 pollici).

I Galaxy Book2 puntano su sobrietà e serietà, nelle finiture come nelle funzioni. Sottile e leggero con telai in lega: il Galaxy Book2 Pro da 13 pollici pesa solo 870 g ed è sottile 11,2 mm! –, si concentrano principalmente sulla produttività e incorporano processori Intel Core i5 e i7 di ultima generazione (Alder Lake) potenti ed economici. I modelli Pro hanno fino a 21 ore di autonomia e beneficiano di una ricarica rapida grazie al caricatore USB Type-C da 65 W (compatibile con gli smartphone del produttore): 30 minuti di ricarica permetterebbero di recuperare 8 ore di autonomia. . Hanno tutti uno schermo Full HD (1920 x 1080 pixel), con pannello AMOLED sulle versioni Pro, e una webcam Full HD drogata con intelligenza artificiale e in grado di seguire un soggetto in movimento per migliorare le videoconferenze. In termini di connettività wireless, sono tutti compatibili con Wi-Fi 6E e Bluetooth 5.1. Inoltre, Samsung si è preoccupata di garantire una perfetta comunicazione con i suoi smartphone attraverso l'applicazione Your Phone che permette di ricevere chiamate e SMS direttamente sul computer. La sicurezza è stata oggetto di particolare cura sulle versioni Pro, in particolare con un chip dedicato al sensore di impronte digitali, isolato dal resto del sistema per mantenere le informazioni al sicuro. Compatibile anche con il PC Secured-core di Microsoft, mira a prevenire attacchi e accessi non autorizzati su parti sensibili del sistema operativo.

I prezzi, piuttosto elevati, variano a seconda delle configurazioni (RAM e SSD): bisogna contare d 800 euro per il Galaxy Book2 15 pollici, da 1300 euro per il Galaxy Book2 Pro 13 pollici, da 1600 euro per il Galaxy Book2 Pro 15 pollici, 1400 euro per il Galaxy Book2 360 13 pollici, 1600 euro per il Galaxy Book2 Pro 360 13 pollici e 1700 euro per il Galaxy Book2 Pro 360 15 pollici.

Poco X4 Pro et Poco M4 Pro 4G: alte performance ad piccolo prezzo

La galassia Xiaomi continua ad espandersi. E poche settimane dopo aver presentato lo Xiaomi 12 e il Redmi Note 11, il produttore cinese ha approfittato del MWC 2022 per presentare i nuovi telefoni del suo marchio Poco. Una gamma che, come le precedenti, punta tutto sul rapporto qualità-prezzo. I nuovi modelli rischiano così di posizionarsi bene rispetto alla concorrenza, con bellissime schede tecniche e un design laterale piatto, ispirato al Redmi Note 11 e agli ultimi iPhone, con una scocca in plastica caratterizzata da un imponente blocco fotografico rettangolare posteriore. Sono disponibili diversi modelli, con varie capacità di RAM in memoria. Ad esempio, il Poco M4 Pro 4G, il modello più economico della famiglia. Con schermo Amoled da 6,43 pollici (Full HD+ e 90 Hz) con vetro Gorilla Glass 3), processore Mediatek Helio G96, 6 o 8 GB di Ram, 128 o 256 GB di storage (espandibile a 1TB tramite scheda microSD), triplo modulo fotografico sul retro (sensore principale da 64 Mpx, ultra grandangolare da 8 Mpx 118 gradi, sensore macro da 2 MP), 16 MP fotocamera frontale, batteria da 5000mAh con ricarica rapida da 33W (caricatore incluso), lettore d'impronte laterale, altoparlanti stereo e jack audio da 3,5 mm, NFC, Wi-Fi 5 e Bluetooth 5.0, certificazione IP53 (splash), per un ingombro abbastanza contenuto ( 160 x 74 x 8 mm- e un peso ragionevole (180 g), il tutto funzionante con MIUI 13 (con Android 11), e un prezzo consigliato di 230 euro (nella versione 6-128 GB).

Oppo SuperVooc 240 W: il caricatore ultra rapido

Un caricabatterie ad altissima velocità per dispositivi mobili, il SuperVooc 240 W. Sviluppando un'impressionante potenza di 240 W, come suggerisce il nome, il dispositivo consentirebbe, secondo il produttore, di ricaricare al 100% uno smartphone standard (con una batteria di circa 4500 mAh) in soli 9 minuti. E 3 minuti e 30 secondi sarebbero sufficienti per recuperare il 50% della capacità della batteria. Un bel record tecnologico anche migliore del modello da 150 W. Tuttavia, non vi è certezza che questo tipo di prodezza sia un bene per la batteria, soprattutto perché l'operazione rischia di scaldare il caricabatterie.

Honor Earbuds 3 Pro: cuffie con sensore di temperatura

A fronte di un'offerta sempre più vasta, diventa sempre più difficile distinguersi nel pregiatissimo mercato delle cuffie wireless (True Wireless). Honor ha quindi deciso di giocarsi la carta dell'originalità con i suoi Earbuds 3 Pro appena svelati. Come molti dei loro concorrenti, queste cuffie di tipo in-ear offrono una funzione attiva di riduzione del rumore ambientale. Promettono inoltre un'elevata qualità del suono, grazie ai loro due trasduttori: uno classico diametro di 11 mm per i medi e i bassi e un tweeter piezoelettrico in ceramica per gli acuti – un sistema a due vie, come su molti altoparlanti hi-fi. Ma la vera sorpresa sta in una funzione accessoria: gli Earbuds 3 Pro sono infatti dotati di sensori di temperatura corporea che offrono una precisione di 0,3 gradi. Abbastanza per garantire un monitoraggio preciso in tempo reale e rilevare facilmente alterazioni febbrili. Gli Earbuds 3 Pro saranno venduti a 200 euro, ma non è stata ancora annunciata una data di uscita.

Lenovo ThinkPad X13s: un laptop basato su ARM

Mentre Apple è nel mezzo di una trasformazione di successo con i suoi chip M1, i produttori di PC stanno ancora avendo difficoltà ad abbandonare la classica architettura x86 dei processori Intel e AMD per il modello ARM. Ma diversi ci credono fermamente. È il caso di Lenovo, che ha presentato al MWC 2022 un PC portatile con sistema operativo Windows 11 dotato di un SoC Qualcomm di ultima generazione, lo Snapdragon 8cx Gen 3. Un chip che, sulla carta, promette un buon equilibrio tra prestazioni e consumi grazie al suo disegno ibrido. Una promessa visibilmente mantenuta per l'autonomia poiché Lenovo annuncia fino a 28 ore di utilizzo in riproduzione video locale (senza Internet). Ma il produttore non ha trascurato gli altri aspetti di questo modello professionale, degno erede del famoso ThinkPad IBM. Sfruttando una struttura particolarmente solida - lo schermo non si piega, come su molti laptop entry-level -, il Thinkpad X13s propone uno schermo IPS Full HD da 13,3 pollici in 16:10, 32 GB di RAM e oltre a 1TB di storage SSD, porte Wi-Fi 6E USB-C 3.2 Gen 2, Bluetooth 5.2 e persino un modem 5G Snapdragon X55 opzionale, per non parlare del TrackPoint, il famoso pulsantino rosso che funge da puntatore, incastonato nella tastiera. La sicurezza non è stata dimenticata e il Thinkpad X13s include il sistema di sicurezza Microsoft Pluto, oltre a un lettore di impronte digitali e una webcam IR compatibile con Windows Hello per l'autenticazione. Il tutto in un formato (299 x 207 x 13 mm) e peso contenuti (1,06 kg), del tutto compatibile con la sua vocazione “pro nomadismo”. Resta solo da vedere se le sue prestazioni sono davvero all'altezza dei PC dotati di chip più tradizionali. Il Lenovo Thinkpad X13s sarà disponibile da maggio al prezzo di 1400 euro.

Qualcomm: Wi-Fi 7 e Bluetooth 5.3 in arrivo

Mentre il WiFi 6 sta appena iniziando a diventare più popolare, gli specialisti della comunicazione wireless si stanno già preparando molto attivamente per l'arrivo del WiFi 7. Mediatek aveva già fatto a gennaio dimostrazioni promettenti al CES di Las Vegas. E Qualcomm ha approfittato del MWC 2022 per portare a casa il punto e annunciare l'arrivo dei primi prodotti che soddisfano questo nuovo standard dalla seconda metà dell'anno, con una soluzione chiamata FastConnect 7800. Il produttore pensa in grande per questo standard futuro promettendo velocità di picco di 5,8 Gbit/s e una latenza quasi zero, inferiore a 2 millisecondi. Per raggiungere questa impresa, il Wi-Fi sfrutta i canali ad ampia frequenza, per coprire 320 MHz in totale, con quattro flussi ad alta velocità sulle bande 5 GHz e 6 GHz per ottimizzare il traffico di rete con la tecnologia multi-link (MLO). Ovviamente, FastConnect 7800 sarà retrocompatibile con gli standard Wi-Fi 6 e 6E sulle bande da 2,4 GHz, 5 GHz e 6 GHz. Inoltre, Qualcomm supporterà anche il nuovo standard Bluetooth 5.3, che offre un collegamento due volte mentre raddoppia anche la portata del segnale e migliora la qualità dell'audio, il tutto per rendere questa tecnologia popolare ancora più piacevole da usare quotidianamente.

Foto: © Mwcbarcelona; Huawei; Samsung; Xiaomi-POCO; Honor; Lenovo.

Fai una domanda
I nostri contenuti sono creati in collaborazione con esperti di high-tech, sotto la direzione di Jean-François Pillou, fondatore di CCM.net. CCM è un sito di high-tech leader a livello internazionale ed è disponibile in 11 lingue.
Potrebbe anche interessarti
Il documento intitolato « MWC 2022: tutte le novità dal salone del mobile » dal sito CCM (it.ccm.net) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.