Come rimuovere uno sfondo con Remove.bg

Fai una domanda
Remove.bg è un’app gratuita e facile da usare. Non bisogna, infatti, esser esperti di grafica per scontornare un elemento su un’immagine con questo tool online, basta qualche clic per completare l’operazione in pochi secondi. Ecco come usare Remove.bg.


Cosa significa scontornare una foto

Lo scontornamento, da non confondere con il ritaglio, è un’operazione grafica che consiste di isolare o prelevare un elemento da un’immagine: può trattarsi di un viso, di una persona, un animale, un veicolo, un oggetto, in breve tutto ciò che ha un contorno limitato, "finito".


Generalmente, uno scontornamento si effettua per disporre l’elemento isolato su un fondo neutro - come lo si fa ad esempio per presentare "propriamente" un prodotto su un catalogo, un’etichetta, o per realizzare un montaggio, integrando lo stesso elemento in un’altra immagine. È così che si realizzano degli effetti speciali, sostituendo un viso per un altro o mettendo un personaggio o un oggetto in un contesto diverso dal luogo in cui la foto originale è stata scattata – una tecnica molto utilizzata nell’ambito pubblicitario.


Rimuovere lo sfondo da professionisti

All’origine del fotomontaggio, lo scontornamento si effettua manualmente tagliando parti di una foto. Inutile precisare che bisogna esser precisi e pazienti. Il digitale vuol semplificare l’operazione, ma questa resta ancora delicata da effettuare, anche se su software specializzati come Photoshop o Gimp (gratuito) vi sono strumenti specifici, con spesso funzionalità automatiche, bisogna comunque effettuare diverse manipolazioni sui livelli. In breve, un lavoro da professionisti da riservare agli esperti.

Scontornare una foto online per principianti

Per tutti gli altri, che non possono usufruire dei mezzi costosi di Photoshop, vi sono delle soluzioni più semplici, in particolare dei tool online che per funzionare necessitano solo di una buona connessione internet. Infatti, diversi siti propongono dei servizi di scontornamento automatizzati o assistiti, servizi che possono esser utilizzati con un semplice browser da PC, tablet o smartphone, su un qualunque sistema operativo compatibile.


Alcuni software, come ad esempio Clipping Magic, sono a pagamento, e convengono più per i lavoratori regolari che si occupano di queste operazioni e per le imprese.

Per un uso occasionale meglio utilizzare siti gratuiti, come l’eccellente Removebg (di cui bg sta per il termine inglese backgroud, sfondo) che illustreremo in questa guida. Questo servizio interamente in inglese è facile da usare e da comprendere, oltre al fatto che è uno strumento veloce e pratico: basta inviare un’immagine contenente l’elemento che si vuole scontornare.

Come scontornare una foto con Remove.bg

Da PC, tablet o smartphone, aprire il browser e andare sul sito Removebg.


Per inviare un’immagine archiviata sul proprio PC o smartphone cliccare sul tasto verde Select a photo. Apparirà la finestra classica di selezione di un file, variabile a seconda del proprio sistema operativo. Non resta che sfogliare il proprio supporto d’archiviazione e scegliere la foto da elaborare. Il file verrà così inviato in automatico e sarà visualizzata una barra di progressione che indicherà il progresso dell’operazione in corso.


Dopo qualche secondo (il tempo dipende dalla dimensione e dalla complessità dell’immagine) saranno due le immagini visualizzate una accanto all’altra, da un lato quella originale, dall’altro quella senza sfondo.

Da notare che Remove.bg lavora in modo preciso, scontorna correttamente i capelli, attività difficile da fare a mano, e può perfino togliere lo sfondo a parti ricurve, come ad esempio un braccio piegato.

Terminata l’operazione, cliccare sul tasto verde Download per recuperare l’immagine ed è fatta!

Affinare lo scontornare di una foto

Gli algoritmi di Remove.bg sono potenti e nella maggior parte dei casi, il risultato è impeccabile al primo utilizzo. Tuttavia, se l’immagine è troppo complessa e se il risultato non soddisfa appieno, è possibile fare qualche ritocco. Per procedere in questo senso, cliccare sul tasto Edit, situato sotto l’immagine modificata. Verrà aperta una finestra con l’immagine scontornata dalla quale si potranno utilizzare dei semplici strumenti.


La sessione Foreground riguarda il primo piano, ossia l’elemento principale privato dello sfondo. Si avrà a disposizione uno strumento tipo gomma (Erase) per cancellare delle zone e il tasto Restore per far riapparire le zone cancellate dalla rimozione dello sfondo originale.


Cliccare sul tasto che si vuole utilizzare, a seconda dei ritocchi che si vogliono fare, poi aggiustare il cursore lineare situato in basso per poter regolare lo spessore del tratto del proprio strumento. Spostare il mouse sulle zone da ritoccare cliccando sul tasto sinistro. A seconda delle modifiche si vedranno apparire o scomparire le zone selezionate.



Da notare che si ha a disposizione uno zoom, situato in basso della finestra, che può aumentare le dimensioni dell’immagine per permette di lavorare con precisione sui dettagli. Un semplice clis sull’indicatore zoom in percentuale e si ritornerà alla visualizzazione al 100%. In caso d’errore, non c’è bisogno d’allarmarsi, cliccando il tasto Undo, situato in basso alla finestra, si potrà annullare l’ultima manipolazione. Funzionando anche su diversi livelli, Removebg permette di cancellare anche le modifiche successive. Se ciò che è stato creato non è di proprio gradimento, il tasto Reset permetterà di ritornare alla foto senza sfondo iniziale.

Sovrapporre due immagini in una

Nella parte bassa della finestra di modifica (Background) è possibile realizzare un fotomontaggio in pochi semplici clic. Esattamente, ciò consente di incollare l’immagine senza sfondo su un altro background. Attenzione, però, non è possibile spostare o ridimensionare l’elemento: si tratta semplicemente di incollare la foto su un altro sfondo. Sono messi a disposizione due diversi tipi di sfondo: uno uniforme e l’altro immagine. Per integrare uno sfondo colorato cliccare sul tasto Color e scegliere la tonalità che si vuole utilizzare.


Cliccando sulla tavolozza dei clori in basso si potrà definire la giusta tonalità, affinando la nuance spostando il cursore nel rettangolo colorato. Se si desidera, è possibile utilizzare la preselezione proposta nei piccoli riguardi situati in basso, o indicare manualmente il valore esadecimale nel campo idoneo.


A lavoro completato cliccare su OK. Poi se si vuole integrare un’immagine in background, cliccare sul tasto Photo. È possibile scegliere una delle immagini proposte – che cambiarlo ad ogni connessione – o selezionare un file presente sul proprio PC cliccando il tasto Select a photo.


Apertasi la finestra di selezione file basterà cercare l’immagine che si vuole utilizzare e selezionarla. Poi cliccando su OK, l’immagine apparirà come sfondo dell’altra in precedenza scontornata. Il cursore Blur permetterà di spostare lo sfondo e di aggiustarlo a seconda di come lo si vuole: a sinistra, lo sfondo è perfettamente nitido, a destra si otterrà un effetto Bokeh.


Soddisfatti del risultato ottenuto, basterà cliccare su Save per recuperare il proprio fotomontaggio.

I limiti di Remove.bg

Nonostante sia pratico ed efficace, Remove.bg presenta qualche limitazione e svantaggio nel suo utilizzo. Per iniziare, accetta solo immagini in formato classico (Jpeg, PNG, ecc.), ma non genera che immagini in formato PNG (con trasparenza). Inoltre, anche se accetta immagini di qualunque taglia, genera solo immagini "pesanti" di almeno 0.5 megapixel (per esempio, da 625 x 400 pixel). Ciò risulta insufficiente per poter fare dei lavori professionali o per ottenere una stampa in formato grande di un fotomontaggio. Al contrario, però, fa un ottimo lavoro per le foto da utilizzare sui social network o per stampare inviti.

Tuttavia, questi limiti sono previsti solo per quanto riguarda la versione gratuita di Remove.bg. Infatti, il sito propone anche una formula a pagamento dello stesso servizio che rende possibile creare immagini ad alta definizione fino a 10 megapixel.

Infine, bisogna sottolineare come lo scontornamento automatico non sarà mai allo stesso livello di quello manuale realizzato da un esperto professionista di Photoshop o Gimp. Le immagini complesse esigono una reale conoscenza associata a degli strumenti potenti. Se Remove.bg definisce in modo perfetto foto semplici, dove il soggetto è ben in evidenza, senza troppe ombre, questo software non è comunque in grado di sostituire la precisione dell’occhio umano. Nonostante tutto, ciò non impedisce a questo software di esser molto utile per rimuovere lo sfondo dalle immagini (purché semplici), in modo estremamente rapido.

Foto: © PXhere - Remove.bg.
Jean-François Pillou

I nostri contenuti sono creati in collaborazione con esperti di high-tech, sotto la direzione di Jean-François Pillou, fondatore di CCM.net e digital director del Gruppo Figaro. CCM è un sito di high-tech leader a livello internazionale ed è disponibile in 11 lingue.

Scopri di più sul team CCM