4
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Come modificare il file 'hosts'

Il file hosts è un file di configurazione Windows risalente agli inizi di Internet. È stato progettato per facilitare le comunicazioni di rete e, sebbene sia stato sostituito da metodi più moderni, ha ancora un'utilità pratica, poiché viene utilizzato come priorità ogni volta che si tenta di accedere a Internet.<i/tal>



Il file <ital>hosts
funziona come una rubrica telefonica, ma invece di collegare nomi e numeri, associa indirizzi IP e nomi di dominio (o pagine web). Se la pagina web a cui desideri accedere si trova nell'elenco delle pagine autorizzate nel file hosts, l'accesso è immediato. Mentre, se si trova nella lista delle pagine proibite, l'accesso viene bloccato. In questi casi, se la pagina non si trova nel file hosts, è il tuo provider di accesso a Internet (ISP) che sarà incaricato di correlare l'indirizzo IP della pagina web richiesta.


Perché modificare il file hosts

Poiché ha la priorità di risolvere i nomi di dominio, modificando il file hosts è possibile bloccare l'accesso a pagine web indesiderate, velocizzare l'accesso alle pagine web che visiti frequentemente e superare il divieto di accedere a siti sicuri, causato da alcuni programmi dannosi. La modifica del file hosts è semplice, gratuita e reversibile.

Come modificare il file hosts

Dove si trova il file 'hosts' originale

Il file hosts si trova nella cartella: C:\WINDOWS\system32\drivers\etc\

Cosa contiene la cartella con il file 'hosts'

La cartella dovrebbe contenere questo testo (se non è stato modificato):

----------------------------------------------------------------------------
# Copyright (c) 1993-1999 Microsoft Corp.
#
# File HOSTS di esempio utilizzato da Microsoft TCP/IP per Windows.
#
# Questo file contiene i mapping degli indirizzi IP ai nomi host. Ogni voce
# deve essere mantenuta in una singola riga. L'indirizzo IP deve
# essere inserito nella prima colonna seguita dal corrispondente nome host.
# L'indirizzo IP e il nome host devono essere separati da almeno uno
# spazio.
#
# Inoltre i commenti (come questi) possono essere inseriti su linee
# individuali o dopo il nome della macchina indicata da un simbolo '#'.
#
# Ad esempio:
#
# 102.54.94.97 rhino.acme.com # server di origine
# 38.25.63.10 x.acme.com # x client host

127.0.0.1 localhost

--------------------------------------------------------------------------------

Se il vostro file contiene lo stesso testo, allora è pulito ma non serve a nulla!.

Metodo di modifica del file 'hosts'

In primo luogo, per facilitare il vostro lavoro, si potrà creare un collegamento sul desktop per modificare direttamente il famoso file Hosts. Fate Clic destro in uno spazio vuoto sul Desktop, poi su Nuovo ed infine su Collegamento. Nella cesella del percorso, incolla questo (così com'è, virgolette comprese):

"C:\Program Files\Windows NT\Accessori\wordpad.exe" "C:\WINDOWS\system32\drivers\etc\hosts"

Date quindi il nome che desiderate: hosts o "Modificare il mio hosts". Facendo clic sul collegamento, si ottiene questo:

Per aggiungere dei siti da bloccare, seguire questa procedura (si noti lo spazio tra 127.0.0.1 e gromozon.com):

127.0.0.1 gromozon.com
127.0.0.1 xearl.com
127.0.0.1 td8eau9td.com
127.0.0.1 mioctad.com
127.0.0.1 mufxggfi.com
127.0.0.1 uv97vqm3.com
127.0.0.1 coeds.com*
127.0.0.1 lah3bum9.com*
127.0.0.1 cvoesdjd.com*

Una volta completato, il file dovrebbe essere come questo:


Nota Bene: ovviamente è possibile aggiungere tutti gli indirizzi che si desidera.

Esistono gli elenchi degli host già fatti, ma bisogna stare attenti, però, se il vostro file hosts diventa grande, perché potrebbe causare problema al servizio ClientDNS di Windows che si sovrapporrà (che vi mette un processo svchost al 99% nel Task Manager), quindi fate attenzione. Basta quindi disabilitare questo servizio, se si desidera utilizzare un file HOSTS di grandi dimensioni: andare su Start, cliccare Esegui, digitare services.msc, poi ricerca nella colonna di destra ClientDNS e settatelo su disattivare.

Per fare un esempio: decomprimete il file hosts.zip e copiare il file host nella cartella C:\Windows\system32\drivers\etc\. Alcuni indirizzi sono comunque bloccati nei firewall: (IP Ranges).

Per riassumere, se vi capita per caso in rete su uno di questi indirizzi, che vedete sulle colonne a destra, il computer verrà diretto nuovamente a 127.0.0.1 (IP del vostro computer). Provate ad incollare la riga 127.0.0.1 nel vostro Explorer per vedere il risultato:

195.225.176.0 - 195.225.179.255
85.255.112.0 - 85.255.127.255
66.230.175.0 - 66.230.175.255

Ripristinare il file hosts al suo stato originale

Alcuni malware modificano il file hosts per reindirizzarsi verso un altro server. Questi malware possono ugualmente bloccare l'accesso a siti utili, come ad esempio anti-virus online, in modo da rendere la disinfezione della macchina più difficile. Per ripristinare il file hosts al suo stato originale, si può utilizzare un'utility come RogueKiller e ZHPFix.

Foto: © Unsplash.
4
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Fai una domanda
I nostri contenuti sono creati in collaborazione con esperti di high-tech, sotto la direzione di Jean-François Pillou, fondatore di CCM.net. CCM è un sito di high-tech leader a livello internazionale ed è disponibile in 11 lingue.
Il documento intitolato « Come modificare il file 'hosts' » dal sito CCM (it.ccm.net) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.
1 Commento