Come tutelare il tuo blog da plagio con copyright

Il plagio su internet è inevitabile però, fortunatamente, esistono i diritti d’autore. Si tratta ad oggi dell’unica protezione effettiva per il tuo blog o sito internet, relativa a tutti i contenuti che pubblichi sul web. Di seguito ti spiegheremo tutto ciò che puoi fare per tutelare il tuo blog da plagio.

La legge sul copyright protegge la tua proprietà intellettuale. Sei il proprietario di ciò che crei e pubblichi sul tuo blog. Se trovi degli utenti che usano questi contenuti senza il tuo permesso, hai il diritto di rivendicare il diritto d’autore.

Il modo più efficace per proteggere un contenuto online è registrarlo. Il copyright serve infatti a proteggere la proprietà intellettuale di ciò che pubblichi e a fornire esclusività all'uso commerciale o informativo del tuo sito web, nonché alla riproduzione o alla modifica del suo contenuto.

In realtà, una volta che scrivi qualcosa, possiedi già i diritti d’autore, però è più utile apporre il copyright in modo da rivendicarne la proprietà in caso di disputa. Il nostro consiglio è quello di registrare il dominio del tuo sito web e apporre la dicitura Copyright – 2022 “Nome del sito” by “Autore del sito”. All rights reserved alla fine di ogni pagina, nonché le condizioni di utilizzo delle varie immagini. Esistono anche altre possibilità, come ad esempio registrare il tuo sito presso uffici del copyright di altri paesi, come ad esempio il Copyright Office degli Stati Uniti (ricorda che il tuo sito può essere visualizzato ovunque).

Come proteggere il tuo blog prima di una disputa?

Anche se il metodo più efficace è quello descritto in precedenza, esistono altre strategie molto utili per proteggersi durante un processo nel quale dovrai dimostrare che il contenuto del blog è tuo. Un’alternativa molto utilizzata dai professionisti è quella di salvare le proprie opere su CD (o stamparle) e inviare il tutto via raccomandata al proprio indirizzo. Una volta ricevuta la busta, non bisognerà però aprirla. La data d’invio proverà quindi che il contenuto è tuo e che hai subito subito un plagio.

Come proteggere le immagini con il watermark?

Per proteggere le tue foto puoi apporre una filigrana (ovvero watermark) con un codice nascosto che ti permette di identificare le immagini. Si tratta soprattutto di un deterrente, poiché esistono programmi in grado di eliminare facilmente la filigrana. Sul web puoi trovare diverse piattaforme per inserire un watermark sulle immagini. La maggior parte di queste sono a pagamento. Un esempio tra tutti è il sito Digimarc.

Come trovare un plagio nel tuo blog?

Esistono strumenti gratuiti dedicati alla ricerca di plagi del contenuto dei siti web, come ad esempio Copyscape. Dopo aver inserito il dominio del tuo blog, questo strumento cercherà tutti siti web che presentano contenuti identici e te li mostrerà. Inoltre potrai ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato qualcosa che include le parole che hai inserito nel campo di ricerca.

Cosa fare quando trovi un plagio del tuo blog?

In primis è consigliato contattare il webmaster del sito in questione e chiedere il ritiro immediato delle immagini, precisando quali sono le immagini copiate dal tuo blog o sito web. La maggior parte di questi le ritirerà subito. In altri casi dovrai scrivere diverse e-mail e avere più pazienza.

Se il webmaster non risponde (ad esempio dopo un mese) o non ha intenzione di ritirare le immagini copiate, per tutelare il tuo blog da plagio, dovrai contattare il provider di web hosting del sito. Potrai inoltre inviare una richiesta di ritiro di un reclamo DMCA (Digital Millennium Copyright Act) per violazione del copyright. Il caso verrà segnalato al provider, in modo che questo possa rimuovere l’intero sito dal web (naturalmente la tua richiesta deve essere motivata). Bisogna ricordare che, prima di rimuovere completamente il sito, i web host possono contattare i webmaster per richiedere la rimozione delle immagini o dei testi copiati.

Se l’host web non intraprende alcuna azione puoi intentare causa e portare il caso in tribunale. Prima di fare ciò devi però essere sicuro di poter dimostrare la proprietà della tua opera (ad esempio tramite il sistema citato in precedenza). Assicurati di citare in giudizio la persona che ha pubblicato l’immagine, che non sempre coincide con il webmaster.

Come proteggere il tuo blog da plagio con la licenza Creative Commons?

La licenza Creative Commons ha il vantaggio di proteggere dal plagio, ma in un modo più flessibile del copyright. Si applica soltanto a tutto ciò che viene considerato “creativo”, ad eccezione dei programmi. Per proteggere il contenuto del tuo blog puoi scegliere uno dei contratti di licenza Creative Commons per il sito web, in seguito, puoi copiare e incollare una riga di codice da applicare al tuo blog.

Come proteggere il tuo blog personale su Facebook?

Anche il contenuto della tua pagina Facebook è protetto dalle normative sulla proprietà intellettuale. Tuttavia è sempre consigliato seguire i processi precedentemente citati per proteggerlo a livello legale. Il punto a favore di Facebook è che gran parte di ciò che è pubblicato è datato e può darti un vantaggio cronologico rispetto ai contenuti identici che trovi in rete. Infine Meta ti offre diversi consigli per proteggere il tuo account Facebook in vari modi. Per saperne di più clicca qui.

Foto: © Unsplash.

Fai una domanda
I nostri contenuti sono creati in collaborazione con esperti di high-tech, sotto la direzione di Jean-François Pillou, fondatore di CCM.net. CCM è un sito di high-tech leader a livello internazionale ed è disponibile in 11 lingue.
Il documento intitolato « Come tutelare il tuo blog da plagio con copyright » dal sito CCM (it.ccm.net) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.