La prima mail: quando è stata inviata, invenzione, storia

La prima e-mail inviata: di cosa parlava, com’era? Perché si usa ancora così tanto anche quando il mondo dipende dalla messaggistica istantanea, come Facebook Messenger o Whatsapp per la comunicazione sociale, dai task manager, come Trello o Slack per il lavoro, e dai servizi di cloud storage come Dropbox e Google Drive? In questo articolo, illustreremo la storia dell'e-mail per scoprire come e perché è diventato il metodo di comunicazione digitale definitivo.

Qual è la storia della e-mail?

Da quando ci sono le email? Chi avrebbe mai pensato che anche 50 anni dopo la sua invenzione, l'e-mail sarebbe stata ancora il principale mezzo di comunicazione su Internet. Con messaggistica istantanea, vari task manager e team manager e social network, rimane lo strumento essenziale per qualsiasi tipo di corrispondenza, sia che si tratti di una lettera commerciale o di un semplice "ciao" fatto ai nonni dall'altra parte del mondo. Sono più di 100 miliardi i messaggi che vengono inviati ogni giorno tramite i servizi di posta elettronica e troppe cose dipendono da questo.

In origine, le email potevano essere inviate solo tra utenti dello stesso computer. Entrambe le persone dovevano rimanere connesse al sistema per inviare e ricevere messaggi. Uno di questi sistemi era SNDMSG (sendmessage) presso il Massachusetts Institute of Technology (MIT). Le lettere sono poi arrivate nella directory dell'utente, un prototipo della casella di posta.

Nel 1971, il laureato al MIT Ray Tomlinson, che lavorava al tempo per Bolt, Beranek e Newman (ora BBN Technologies), ha portato SNDMSG sul sistema operativo TENEX e ha aggiunto la possibilità di inviare messaggi tra diversi computer su una rete, diventando l'inventore della posta elettronica proprio di com’è oggi. Tutto questo è stato possibile grazie al simbolo @ che separava il nome dell'utente dal computer a cui era stato inviato il messaggio. L'unica differenza è che prima indicava il nome del computer in ARPANET, oggi il server della casella di posta.

RAYMOND TOMLINSON: "Ho inviato le mie prime e-mail tra due computer affiancati e collegati tramite ARPANET. Non ho pensato molto al contenuto delle e-mail e ora non riesco a ricordarlo con certezza. Molto probabilmente, il primo messaggio era qualcosa sulla falsariga di "QWERTYUIOP".

Per i successivi 50 anni, da questa prima e-mail inviata, i servizi di posta elettronica sono stati migliorati, e non di poco. Vi sono stati aggiunti file allegati, i thread di messaggi, applicazioni e-mail e unità cloud collegate all'indirizzo e-mail e molto altro ancora. Ancora oggi l'e-mail continua ad evolversi e migliorare per non perdere i suoi molteplici utilizzatori moderni.

Foto: © Pixabay; Wikipedia.

Fai una domanda
I nostri contenuti sono creati in collaborazione con esperti di high-tech, sotto la direzione di Jean-François Pillou, fondatore di CCM.net. CCM è un sito di high-tech leader a livello internazionale ed è disponibile in 11 lingue.
Potrebbe anche interessarti
Il documento intitolato « La prima mail: quando è stata inviata, invenzione, storia » dal sito CCM (it.ccm.net) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.