Le 5 tendenze tech del 2022

Al giorno d’oggi vengono prodotte nuove tecnologie e servizi sempre più intriganti e innovativi, dal blockchain el machine learning, fino al data computing, di seguito ti mostreremo le più importanti tendenze tech 2022.

Blockchain e decentralizzazione

Lo sviluppo delle tecnologie di blockchain e del registro decentralizzato (che include la tecnologia blockchain) ha fatto molti progressi nell’ultimo anno e continua a fornire sempre più servizi basati su infrastrutture decentralizzate. La stessa blockchain è stata modificata per permettere di creare nuovi servizi basati su di essa. In precedenza poteva supportare soltanto transazioni, ma adesso è anche in grado di gestire paradigmi più complessi come gli NFT. La Ethereum Foundation ha annunciato nuove scadenze per la transazione, che sposterà Ethereum dal Proof of Work consensus (PoW) al Proof of State consensus (PoS). Inoltre nuove soluzioni di livello 1 stanno facendo molti progressi per risolvere il famoso blockchain trilemma (decentralizzazione, sicurezza, performance) e sono in arrivo nuove interessanti tecnologie, come RadixDLT o Elrond.

Elon Musk

Elon Musk ha recentemente acquistato Twitter, uno dei social network più famosi al mondo. Lo scorso 20 aprile, Elon Musk ha offerto 46.5 miliardi di dollari per acquistare il social e, cinque giorni dopo, Twitter ha fatto sapere di aver accettato l’offerta di Musk. Il patron di Tesla ha affermato che la sua intenzione primaria è quella di rendere open source l’algoritmo di Twitter, consentire l’eliminazione dei tweet, degli spambot e rendere più trasparente il social dei cinguettii.

Inoltre, Tesla si sta impegnando a rendere le sue auto sempre più intelligenti, raccogliendo dati in tutto il mondo in modo da riuscire a creare la prima auto con guida totalmente autonoma sul mercato.

Machine learning e intelligenza artificiale

Intelligenza artificiale e machine learning sono sicuramente tra le più importanti tendenze tech 2022 e riescono sempre a sorpassare i confini tecnologici, creando ogni anno nuovi standard. Grazie a nuovi processori e schede grafiche, tonnellate e tonnellate di dati possono essere gestiti facilmente da questo tipo di algoritmi ed è possibile eseguire attività molto lunghe e complesse in pochissimo tempo. Nei prossimi anni potremo vedere grandi miglioramenti nella machine vision e nei veicoli a guida autonoma. In ultimo, questo tipo di tecnologia può essere molto difficile da imparare e comprendere se non si hanno solide competenze scientifiche e informatiche, ecco perché vengono creati sempre più servizi che consentono di utilizzare l’apprendimento automatico e l’AI usando una semplice interfaccia drag&drop per rendere più semplici queste attività.

Il più grande modello di linguaggio di rete neurale al mondo, creato dalla società statunitense OpenAI’s GP3 è capace di creare da solo testi lunghi e connessi basati su una piccola frase-indizio. Questa tecnologia è stata adottata anche da altre società, inclusa Microsoft. La crescente abilità dell’intelligenza artificiale di interpretare i dati, generalizzare e creare possibili scenari da sola è impressionante. Questa abilità potrebbe permettere, ad esempio, di indovinare con precisione le richieste degli utenti e creare qualsiasi tipo di chatbot. Nella versione distopica del futuro, l’nell’intelligenza artificiale assume un carattere ambiguo, come mostrato ad esempio nella serie TV Westworld, dove una gigantesca rete neurale, chiamata Rehoboam, conquista il mondo e decide il destino delle persone. Da qui si ritorna al tema della responsabilità e di come usare tutte le possibilità fornite dalla tecnologia.

Client data platforms

Gestire le richieste degli utenti su internet include, naturalmente, la raccolta dei dati degli utenti. Ciò apre anche anche nuove opportunità grazie all’intelligenza artificiale: Le Customer Data Platforms (CDP) possono infatti utilizzare l’AI per organizzare diverse informazioni e risolvere il problema dei “bad data”. Queste banche dati regolarmente aggiornate raccolgono tutti i tipi di informazioni sugli tuenti: le nostre preferenze e interessi, abitudini, movimenti, contatti, ecc. Adobe, SAP, Oracle, Treasure Data, Microsoft e altre importanti società IT stanno lavorando duramente per sviluppare tali piattaforme e condividerle con atre aziende. Queste piattaforme permettono loro di interagire al meglio con i propri clienti e attirarne di nuovi per vendere i loro prodotti e servizi.

Sì, i nostri dati vengono usati per fini commerciali tra le aziende e questa tendenza aumenterà, ma le tecnologie CDP sono create con protocolli e leggi che garantiscono la privacy degli utenti. Tuttavia eventi come la perdita di dati di Facebook (Cambridge Analytica) non si possono mai escludere.

Metaverso e realtà estendibile

Nonostante sia ancora nella sua fase iniziale, molte persone e aziende si stanno unendo al Metaverso (una delle più interessanti tendenze tech 2022). Marchi reali hanno già abbracciato il Metaverso e, nei prossimi anni, è possibile che quest’ultimo creerà nuove possibilità, come contenuti completi e immersivi, software di creazione 3D migliorati, mondi virtuali per piattaforme interattive e tanto altro. Tuttavia, come per il web, i pericoli del Metaverso riguardano soprattutto la privacy e la raccolta illecita dei dati personali degli utenti.

Poiché tutto sta diventando sempre più decentralizzato, rapido e divertente, il Metaverso è in continua evoluzione, anche se il futuro rimane comunque incerto.

Foto: © Unsplash.

Fai una domanda
I nostri contenuti sono creati in collaborazione con esperti di high-tech, sotto la direzione di Jean-François Pillou, fondatore di CCM.net. CCM è un sito di high-tech leader a livello internazionale ed è disponibile in 11 lingue.
Il documento intitolato « Tendenze tech 2022: tutto ciò che devi sapere » dal sito CCM (it.ccm.net) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.