CSS - I colori

Fai una domanda
Lo standard CSS propone differenti modi per definire i colori: per nome, con la regola esadecimale, con la regola decimale.


Definizione di un colore per nome

Il linguaggio HTML definisce i nomi per un numero limitato di colori (CTR colori in HTML). Il numero di colori proposto dal linguaggio HTML è insufficiente per soddisfare tutti i vostri bisogni, anche se può essere pratico definire i colori per nome quando si tratta di colori standard. Lo standard CSS riprende i 16 colori di base definiti dallo standard HTML 4.01 aggiungendovi l'arancione. La lista dei colori proposti dallo standard CSS è la seguente:

aquagreenorangewhite
blacklimepurpleyellow
bluemaroonred 
fuschianavysilver 
grayoliveteal 

Inoltre, per definire il colore blu per i titoli di livello 1, basta una regola CSS come la seguente:


h1 {color: blue}

I navigatori supportano in realtà più di 140 nomi di colori, ma al momento non fanno parte dello standard CSS.

Codice RVB in regola esadecimale

È possibile definire più di 16 milioni di colori indicando i valori RVB (in inglese «RGB») di un colore secondo la regola #RRVVBB, presa in prestito dall'HTML, dove RR, VV e BB sono dei numero esadecimali tra 00 e FF per il blu, rosso e verde. Ecco la stessa definizione di poco fa ma con questa regola:
h1 {color: #0000FF}

Codice RVB in regola decimale

Lo standard CSS definisce una regola RVB detta «funzionale» che permette di definire i componenti del rosso, del verde e del blu indicando la loro relativa proporzione in percentuale oppure in regola intera assoluta (dato che ogni componente è un intero compreso fra 0 e 255), con la seguente sintassi:

rgb(100%,100%,100%)
rgb(24,125,255)

Foto: © Pixabay.
Jean-François Pillou

Jean-François Pillou - Fondatore di CCM
Meglio conosciuto come Jeff, Jean-François Pillou è il fondatore di CommentCaMarche.net. È anche CEO di CCM Benchmark e digital director presso il Gruppo Figaro.

Scopri di più sul team CCM

Potrebbe anche interessarti

Ultimo aggiornamento 8 novembre 2017 alle 14:08 da Antonello Ciccarello.

Il documento intitolato «» dal sito CCM (https://it.ccm.net/) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.