Video composito

Fai una domanda
Il termine «video composito» designa un segnale video le cui componenti di luminanze (luminosità), crominanze (colore) e pulsazioni di sincronizzazione sono state mischiate in uno stesso segnale.

I segnali compositi transitano solitamente in cavi che hanno come connettori delle prese RCA gialle (CINCH):

cavo video composito


Il cavo RCA che trasporta il video composito è generalmente accompagnato da due cavi RCA rosso e bianco che trasportano il segnale audio in stereo (sinistra e destra).

Inconvenienti del video composito

Le differenti componenti del segnale sono mischiate, per questo il segnale video che ne risulterà sarà di qualità mediocre. Basta paragonare un segnale video che contenga del testo in composito e in una codifica a componenti separate (RGB, YUV o S-Video) per verificare che il testo sia stato grossolanamente tagliato in composito.

Alternative

Per rimediare ai limiti dei segnali video compositi, sono stati messi a punto dei segnali video a componenti separate per far circolare le diverse componenti video su vie software (codifica) e fisiche (cavi) diverse. I principali segnali video a componenti sono:


S-video (Y/C);

RGB;

YCbCr (YUV).

Foto: © Pixabay.
Jean-François Pillou

I nostri contenuti sono creati in collaborazione con esperti di high-tech, sotto la direzione di Jean-François Pillou, fondatore di CCM.net e digital director del Gruppo Figaro. CCM è un sito di high-tech leader a livello internazionale ed è disponibile in 11 lingue.

Scopri di più sul team CCM

Potrebbe anche interessarti

Ultimo aggiornamento 29 novembre 2017 alle 14:04 da Antonello Ciccarello.

Il documento intitolato «Video composito » dal sito CCM (https://it.ccm.net/) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.