GParted: a cosa serve, GParted Live in USB, Windows, Linux, Mac

GParted è un editor di partizioni gratuito e open source. È compatibile con più sistemi operativi e supporta anche vari file system come Ext2/3/4, btrfs, FAT16, FAT32, NTFS, HFS+, UFS, XFS, e altri.

Cos’è GParted?

Indipendentemente dal sistema operativo che hai installato sul tuo computer, tutti hanno una cosa in comune: le partizioni. Quest’ultime sono segmenti di disco rigido completamente indipendenti, ciascuno contenente il proprio file system. In Windows, ad esempio, sono identificati da una lettera maiuscola seguita da due punti (C:). In molte occasioni, gestire questi segmenti (creare, modificare, eliminare...) non è un compito facile e un software esterno sarà di grande aiuto.

GParted è un editor di partizioni sviluppato da GNOME che ti consente di gestire le partizioni del disco rigido su vari livelli. Nelle sezioni successive di questo articolo ne analizzeremo in modo più approfondito il funzionamento e le caratteristiche. Mentre GParted Live è un ISO bootable che presenta una distribuzione GNU/Linux. Questo contiene il software di partizione che ci permetterà di accedere all'editor tramite un computer, utilizzando una USB, CD, DVD.

A cosa serve GParted?

Come abbiamo accennato in precedenza, GParted ti consente di gestire le partizioni del disco rigido di qualsiasi sistema operativo. Potrai etichettarle, ridimensionarle, copiarle, spostarle, manipolare il loro layout e modificarle, il tutto senza perder dati. Puoi anche creare ed eliminare partizioni se lo desideri. Le sue caratteristiche e funzionalità principali sono:

  • Gestione degli indicatori di partizione.
  • Allineamento delle partizioni.
  • Supporta più dimensioni e RAID.
  • Recupero dati su partizioni perse.
  • Interfaccia grafica semplice.
  • Non richiede un sistema operativo.
  • Manipolazione dei file system. L'immagine seguente mostra le azioni consentite:

Come scaricare e installare GParted Live CD?

L'ISO di GParted Live CD bootable ti consente di utilizzare GParted su GNU/Linux, Microsoft Windows, Mac, ecc. Per installarlo, segui questi passaggi:

1.Scarica GParted dal sito ufficiale. Vai alla sezione GParted Live CD/USB/HD/PXE Bootable Image Stable Releases e clicca sul download compatibile con l'architettura del tuo computer: amd64, i686 o i886-PAE.
2.Collega il dispositivo di archiviazione (USB, CD) al computer.
3.Per avviare l'ISO puoi usare UltraISO. Prima di tutto, scarica il suddetto strumento sul tuo computer e installalo seguendo i passaggi indicati dalla procedura guidata.
4.Una volta installato, apri UltraISO e seleziona l'immagine (file .iso) che hai scaricato nel primo passaggio.
5.Fai clic su Avvio automatico > Masterizza immagine su disco.
6.Seleziona l'unità in cui è montato il dispositivo di archiviazione (USB, CD...) e fare clic su Masterizza.
7.Una volta completato il processo, rimuovi in modo sicuro il dispositivo di archiviazione, reinseriscilo e spegni il computer.
8.Accedi al BIOS.
9.Apparirà la schermata di caricamento di GParted, seleziona GParted Live (Default settings). Se questa opzione ci dà un problema, facciamo clic sulla seconda opzione nell'elenco.
10.Selezionare Select keymap from arch list > Enter > Qwerty.
11.Successivamente, seleziona la lingua della tastiera, quindi fai clic su Standard.
12.Poi seleziona la lingua per Gparted. Per fare ciò scriviamo nella console il numero della lista che corrisponde alla nostra lingua e premiamo Invio.
13.Scrivi "0" e premi Invio per accettare la normale configurazione dello schermo.
14.Ora avrai accesso all'interfaccia. Dal desktop, fai clic sull'icona GParted, seleziona il disco rigido da modificare ed esegui l'operazione che vuoi.
15.Per uscire, fai doppio clic sull'icona di avvio e seleziona Spegni o Riavvia. Infine, rimuovi il dispositivo di archiviazione che contiene GParted e premi Invio. Ed ecco fatto!

Foto: © manseok_Kim - Pixabay; GParted .

Fai una domanda
I nostri contenuti sono creati in collaborazione con esperti di high-tech, sotto la direzione di Jean-François Pillou, fondatore di CCM.net. CCM è un sito di high-tech leader a livello internazionale ed è disponibile in 11 lingue.
Il documento intitolato « GParted: a cosa serve, GParted Live in USB, Windows, Linux, Mac » dal sito CCM (it.ccm.net) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.