Creare un grafico in Excel: tutto ciò che devi sapere

Istogrammi, grafici a linee, ad anelli, a torta, radar, grafici a dispersione, grafici azionari, tendenze... Excel ha una serie di strumenti per dare vita alle tue tabelle e per rendere i tuoi dati visivamente più intriganti. Ecco come creare un grafico su Excel e personalizzarlo in pochi passi.

Come si fa un grafico in Excel?

Riportare dei dati sotto forma di grafico è una delle grandi specialità dei fogli di calcolo. Microsoft Excel è uno dei migliori strumenti per trasformare austere tabelle di dati in grafici più comprensibili e visivamente più gradevoli. Un istogramma per visualizzare le vendite annuali, uno o due grafici a torta per mostrare a colpo d’occhio le parti di mercato in crescita, una curva in rialzo per giustificare le scelte strategiche… I grafici possono essere i tuoi migliori alleati per parlare di cifre, convincere i tuoi interlocutori, esprimere graficamente una tendenza, comparare dati o comprendere meglio le relazioni tra questi. Dei compagni indispensabili per chi si occupa di economia, statistica o per chi unque voglia analizzare e comprendere meglio i dati.

Tuttavia, per creare un grafico su Excel non bisogna essere degli esperti. Anche se il foglio di calcolo è pieno di opzioni, Microsoft ha avuto la buona idea di suggerire i grafici in base ai dati che desideri analizzare. Anche se hai un’idea ben precisa del grafico che ti serve, Excel ti mette a disposizione presentazioni predefinite sobrie o sofisticate, combinazioni di colori e rappresentazioni in 3D per creare grafici dinamici in pochi clic. Se desideri andare più lontano, in questa pratica guida ti mostreremo alcuni pratici consigli per personalizzare i tuoi grafici.

Tutte le versioni di Excel, anche le meno recenti, ti permettono di creare grafici. La più completa è la versione Excel per Windows, seguita da Excel per macOS, che offre qualche opzione in meno. La versione gratuita di Excel online per browser e le versioni mobile per Android e iOS ti offrono invece soltanto i grafici base.

Su desktop, se disponi di una versione recente di Office per Windows o Mac, avrai notato che anche Word o PowerPoint ti offrono la possibilità di creare dei grafici Excel. Ciò significa dunque che su Word o PowerPoint non troverai soltanto il comando base Inserisci > Grafico, ma tutti gli strumenti presenti su Excel, con la maggior parte delle opzioni che quest’ultimo software offre.

Tieni infine presente che se la barra del titolo Excel ti mostra la Modalità compatibilità accanto al nome del file, quest’ultimo non viene salvato nel formato più recente .xlsx (per motivi di compatibilità con versioni meno recenti di Excel). Ciò ti potrebbe anche privare di alcune opzioni. Per lavorare con l’ultimo formato, su Windows, dovrai andare su File > Informazioni > Converti oppure File, Salva con nomeCartella di lavoro Excel (*.xlsx) su Mac (puoi seguire lo stesso percorso anche su Windows).

Come creare un grafico su Excel?

Naturalmente, per poter visualizzare il tuo grafico, dovrai <bold>inserire dei dati su un foglio Excel. Per creare rapidamente un grafico:

  • Seleziona una un intervallo di celle contenenti i dati che vuoi visualizzare graficamente. Se selezioni una sola cella, Excel selezionerà le altre in modo automatico.
  • Sai già quale tipo di grafico utilizzare? Sulla scheda Inserisci, puoi cliccare sulla categoria che più ti interessa.

  • Hai bisogno di aiuto da parte di Excel? Clicca su Inserisci > Grafici consigliati (su Excel per Windows) o Inserisci > Grafici consigliati su Mac.

  • Su Windows puoi anche cliccare sull’icona Analisi rapida, nell’angolo inferiore a destra dell’intervallo di celle selezionato, e poi selezionare Grafico.
  • Se hai selezionato uno dei grafici consigliati, Excel ti presenterà diversi tipi di grafici che ben si adattano alla tua tabella. Negli esempi vedrai direttamente i tuoi dati.

  • Su Excel per Windows, se non ti interessa nessuno dei grafici suggeriti, puoi cliccare su Tutti i grafici e selezionare quello che più ti piace.
  • Quale sia la tua scelta, il grafico verrà creato sul foglio di calcolo.

  • Puoi personalizzare quasi tutti i parametri del tuo grafico. Scegliendo uno dei layout veloce risparmierai comunque molto tempo.

  • È anche possibile cambiare i colori del grafico cliccando sul tasto Cambia colori. Questi sono utilizzati per colorare le barre dell’istogramma, le parti di un diagramma, ecc. Naturalmente puoi personalizzarli come più ti piace.
  • Se lo desideri puoi anche cambiare la Struttura del grafico, utilizzando uno degli stili predefiniti.

Com’è strutturato un grafico Excel?

Quando crei un grafico su Excel è essenziale anche conoscere anche i vari elementi che lo compongono:

1) Il titolo del grafico.
2) Area del grafico
3) Asse verticale
4) Asse orizzontale
5) Titolo dell’asse verticale
6) Titolo dell’asse orizzontale
7) Legenda del grafico
8) Serie di dati
9) Etichette dati
10) Griglia (Area del tracciato)

I dati di un grafico sono rappresentati da serie, categorie e da valori numerici.

Come spostare, ridimensionare e allineare un grafico Excel?

Tutti i trucchi per allineare un grafico sulla griglia di celle, ridimensionare vari grafici per renderli tutti della stessa taglia o allinearli. Puoi anche dedicare un intero foglio Excel per il tuo grafico, che verrà visualizzato a tutta pagina (quando lo stampi).
Ridimensionare, spostare e allineare un grafico Excel

  • Seleziona il grafico con il mouse e spostalo all’interno del foglio.
  • Per ridimensionarlo, tieni premuto su un angolo o sul lato e muovilo come più ti piace.
  • Per allineare un grafico sulla griglia, su Windows seleziona il grafico e premi il tasto Alt mentre lo trascini o lo ridimensioni. In questo caso verrà automaticamente allineato alla griglia delle celle.
  • Su Excel per Windows e Excel per Mac, dopo aver selezionato il grafico, puoi anche cliccare sulla scheda Formato forma > Disponi > Allinea > Blocca sulla griglia. A questo punto, quando lo ridimensioni o lo sposti, questo verrà allineato direttamente alla griglia.

Allineare grafici Excel uno accanto all’altro

  • Per allineare un grafico Excel ad un altro, clicca su Formato forma > Disponi > Allinea > Blocca sulla forma. Quando ridimensionerai il grafico, questo prenderà la forma del grafico vicino.
  • Utilizza le altre opzioni del menu (Allinea a sinistra, in alto, ecc.) per allineare vari oggetti che hai selezionato con la combinazioneShift + clic.

Visualizzare un grafico Excel in un foglio di lavoro

Se lo desideri puoi usare un unico foglio di lavoro per lavorare con il tuo grafico. Il digaramma sarà visualizzato grande sullo schermo e prenderà tutta la pagina di stampa. Attenzione, questa azione eliminerà tutta la cronologia dell’annullamento. La combinazione di tasti CRTL + Z (Windows) o cmd + Z (macOS) non sarà più valida.

  • Clicca sul grafico con il tasto destro del mouse e seleziona Sposta grafico.
  • Seleziona Nuovo foglio e rinominalo.

  • Il grafico verrà quindi visualizzato in un proprio foglio senza celle: il diagramma occuperà la totalità dello schermo o della pagina stampata.
  • L’icona Annulla viene disattivata e non puoi recuperare l’azione precedente. Dall’altra puoi reinserire questo grafico come oggetto in qualsiasi foglio di calcolo Clicca sul tasto destro del grafico e seleziona Sposta grafico > Oggetto in > Foglio XXX.

Come modificare le opzioni e il modello di un grafico Excel?

<nvi1>Excel propone spesso diversi metodi per effettuare un’azione. Di seguito ti spieghiamo il metodo più efficace per accedere rapidamente alle opzioni, visualizzare gli strumenti, selezionare i giusti elementi o salvare il modello di un grafico per applicarlo ad altre tabelle.
Come accedere alle opzioni di un grafico Excel?

Quando selezioni un grafico Excel, potrai visualizzare due nuove schede. La prima è Struttura del grafico, che ti dà l’accesso alle opzioni principali. È la stessa che trovi in Word e PowerPoint se crei un grafico dalla scheda Inserisci.

  • La scheda Formato forma d’Excel ti sarà invece utile per personalizzare gli elementi del grafico.
  • Nella prima scheda, subito a sinistra troverai il tasto Aggiungi elemento grafico. Qui puoi accedere alle principali opzioni del grafico (soprattutto su Mac).

  • Su Excel per Windows, quando selezioni un grafico, appaiono tre tasti d’accesso rapido a destra (o a sinistra). Il primo serve ad aggiungere, modificare e rimuovere degli elementi grafici (puoi trovare la stessa opzione da Struttura grafico > Aggiungi elemento grafico). Il secondo tasto serve a modificare la struttura predefinita e i colori del grafico. Il terzo, infine, serve a filtrare e nascondere i dati del grafico.
  • Cliccando con il tasto destro del mouse su qualsiasi elemento del grafico avrai comunque l’accesso al menu contestuale e anche agli strumenti. Si tratta del miglior modo per trovare facilmente le opzioni degli elementi selezionati.

  • Ciò è molto utile, perché ti mostra sulla destra dello schermo il riquadro verticale per formattare gli elementi del grafico. Afferrando il bordo sinistro del riquadro potrai inoltre variarne la larghezza.
  • Questo riquadro di Excel offre una serie di opzioni per formattare e personalizzare l'elemento selezionato. Clicca sul clic sulla freccia in basso per passare alle opzioni per altri elementi del grafico. Se questo elemento contiene del testo visualizzerai anche le Opzioni di testo.
  • Per modificare il font, la dimensione dei caratteri, inserire grassetto, corsivo, allineare il testo o cambiarne il colore, puoi utilizzare le opzioni che trovi nella scheda Home.

Puoi anche cliccare con il tasto destro del mouse su un elemento testuale del grafico e scegliere l’opzione Carattere. Puoi quindi trasformare ad esempio tutto il testo in maiuscolo, cambiare lo stile, ecc.

Selezionare gli elementi di un grafico

Per selezionare un elemento è sufficiente un clic del mouse. Tuttavia in un grafico Excel non è sempre così. A seconda di ciò che selezioni, queste opzioni si applicano a tutto il grafico o ad una sola serie del grafico o a un solo elemento della serie.

Clicca sul grafico (ad esempio sull’angolo superiore a sinistra) per selezionare tutto il grafico. Se ora clicchi sulla scheda Struttura grafico > Aggiungi un elemento grafico > Etichette dati > Al centro, questa impostazione si attiverà su tutte le serie.

  • Se invece clicchi su una serie specifica, l’opzione si attiverà solo per quella selezionata.
  • Se dopo aver selezionato questa serie, clicchi su una sola barra della serie, l’opzione si attiverà soltanto su quella barra.
  • Ciò è molto importante, perché ti permetterà ad esempio di mettere in evidenza una sola porzione del grafico a torta trascinandola con il mouse, spostando una singola etichetta di dati, cambiandone il colore, ingrandendone il testo, ecc.
  • Puoi inoltre aggiungere un’immagine diversa in ogni barra di un istogramma!

  • Se vuoi ottenere più spazio nel grafico, come nel caso dei grafici a torta, puoi anche ingrandire l’area del tracciato usando il mouse.

  • Nella legenda del grafico è anche presente l’opzione Mostra legenda senza coprire il grafico in modo da spostare il blocco della legenda in una parte vuota dell'area del grafico. Come già visto in precedenza, Excel ti permette infine di spostare il grafico in un foglio di lavoro separato.

Come salvare un grafico come modello su Excel?

Hai modificato il layout di un grafico e vuoi riapplicarlo in futuro ad altri grafici su Excel? Prima di usare questa opzione, salva il tuo file Excel poiché, se non sei completamente soddisfatto del risultato, non è possibile annullarne completamente gli effetti della modifica.

  • Per salvare un grafico come modello su Excel, clicca sul grafico con il tasto destro del mouse e scegli Salva come modello.

  • Per applicare un modello già salvato ad un grafico Excel, salva in primis il tuo file (CTRL + S su PC o cmd + S su macOS). Su Excel per Windows, clicca sul grafico con il tasto destro del mouse e seleziona Cambia il tipo di grafico.
  • Si aprirà la finestra dedicata. Nella colonna di sinistra clicca su Modelli. Selezione quindi il modello tra quelli salvati.
  • Fatto ciò il modello si applicherà al grafico. Nella maggior parte dei casi bisognerà modificare comunque il modello.
  • Su Excel per macOS, dopo aver salvato il grafico Excel come modello, clicca su un altro grafico con il tasto destro del mouse e scegli Cambia il tipo di grafico > Modelli > e poi scegli il tuo modello salvato.

  • Ricorda che premendo CTRL + Z (Windows) o cmd + Z (macOS) non sarà possibile annullare tutte le opzioni del modello. Potrai comunque modificare in modo manuale tutto ciò che vorrai oppure tornare alla versione precedente del file salvato in precedenza.

Come selezionare e modificare i dati di un grafico Excel?

Excel analizza i tuoi dati per sapere quale intervallo di celle dovrebbe prendere in considerazione, il che gli consentirà anche di suggerirti i grafici più adatti. Per “aiutare” il software in questa analisi, seleziona i dati che devono comparire nel grafico.

  • Cliccare su una singola cella è spesso sufficiente affiché Excel capisca quale porzione di dati debba usare per creare il grafico da Inserisci > Grafici consigliati.
  • Per evitare errori di qualsiasi tipo è comunque consigliabile selezionare manualmente un intervallo di dati. Un consiglio: ci sono mille vantaggi nel trasformare un intervallo di dati in una “tabella” Excel. Puoi farlo cliccando su Home > Formatta come tabella. In questo modo Excel riuscirà a selezionare meglio i dati da includere in un grafico (e se te ne penti ti basterà selezionare tabella, cliccare sulla scheda Tabella e infine su Converti in intervallo).

  • Se lo desideri potrai anche effettuare una selezione discontinua delle celle prima di creare un grafico: tieni premuto il tasto CTRL su PC o cmd su Mac e seleziona con il mouse i dati da aggiungere. Seleziona ad esempio l’intervallo di dati A1:A6. Tenendo premuto CTRL (o cmd) seleziona poi l’intervallo D1:D6. Fatto ciò clicca su Inserisci > Grafico.
  • Se nascondi righe o colonne, facendo clic con il tasto destro del mouse, queste non saranno più visualizzate nel tuo grafico. Nascondendo ad esempio la colonna D tutti i dati presenti nella colonna non saranno più presenti nel grafico.

  • Al contrario, se desideri che Excel tenga in considerazione le linee e le colonne che hai nascosto nel foglio di calcolo, puoi visualizzarle cliccando sulla scheda Struttura grafico, Seleziona dati e poi Mostra dati nelle righe e nelle colonne nascoste.
  • Attivando i filtri (scheda Home > Ordina e filtra > Filtra oppure Dati > Filtro), se hai applicato un filtro alla tabella, nel grafico verranno mostrati solo i dati visualizzati nella tabella. Puoi ad esempio filtrare la popolazione filtrando le città italiane in cui la popolazione è uguale o superiore a 500 mila abitanti.
  • Su Excel per Windows puoi anche usare il tasto Filtro a destra del grafico e nascondere serie o categorie.

Come modificare i dati e aggiungere serie su un grafico Ecxel?

Hai già creato il tuo grafico e vuoi modificare i dati esistenti, aggiungere serie e categorie o rimuovere alcuni dati? Ecco come fare.

  • Per aggiornare i dati di un grafico esistenti, modifica semplicemente i dati nella tua tabella di base nel foglio di calcolo. In questo modo cambieranno i dati anche nel grafico.
  • Se desideri modificare l’intervallo di celle visualizzato nel grafico, ovvero aggiungere o rimuovere dei dati del grafico, clicca su un’area vuota del grafico. Facendo ciò Excel selezionerà l’intera griglia dei dati.

  • Con il mouse trascina la “maniglia” di ridimensionamento, in modo che questo comprenda, ad esempio, una nuova colonna. Di seguito facciamo un esempio per ampliare le celle per aggiungere la serie Napoli. Fatto ciò il grafico si aggiornerà.

  • Trascinando la maniglia in basso sarà possibile inglobare una nuova linea nel grafico.
  • Metodo alternativo passando dalla finestra Seleziona origine dati. Clicca sul grafico. Dalla scheda Seleziona dati, vai su Dettagli dell’intervallo del grafico
  • Potresti ad esempio deselezionare una serie (piuttosto che nascondere la colonna nel foglio di lavoro), modificane l'ambito o il nome, deseleziona una categoria o modificala, scambia righe e colonne, ecc.
  • Ricorda inoltre che puoi riorganizzare le serie spostandone una verso l'alto o verso il basso, senza influire sulla tabella dei dati.
  • Da notare anche che quando selezioni una sola seria del grafico Excel selezionerà le celle corrispondenti nel foglio di calcolo. Puoi cliccare anche sulle maniglie per trascinare l'intervallo colorato con il mouse, o anche modificare la formula =SERIE(…) nella barra della formula.

Cambiare titolo, etichette e aggiungere testo nelle immagini su un grafico Excel

Il foglio di calcolo Microsoft può essere ampiamente personalizzato. Di seguito ti mostriamo qualche opzione indispensabile per commentare il grafico con testo o aggiungere elmenti visivi al diagramma.
Aggiungere o cambiare il titolo di un grafico Excel

Per aggiungere un titolo ad un grafico Excel, accedere alle opzioni o rimuoverle, clicca sul grafico, poi sulla scheda Struttura del grafico > Aggiungi elemento grafico > Titolo del grafico. Troverai le opzioni per visualizzarlo in alto, sovrapporlo e centrarlo.

  • In alcuni casi, Excel riprende il titolo del grafico da una cella del tuo foglio di calcolo. Cliccando poi sull’etichetta del titolo, puoi modificarlo a tuo piacimento, senza che questo modifichi la tabella.
  • Puoi inoltre indicare il riferimento di una cella nella Barra delle formule. Seleziona il titolo e digita il segno = (con cui inizia ogni formula Excel), quindi clicca su una cella per recuperarne il contenuto. Se clicchi ad esempio sulla cella C10 del Foglio 1, l’etichetta del titolo conterrà la formula =Foglio1!$C$10.

  • Se modifichi il testo contenuto in questa cella, questo cambiamento verrà applicato anche nel titolo del grafico. Per cambiare la formattazione, ti basterà cliccare con il pulsante destro sul titolo e cliccare su Formato titolo grafico.

Visualizzare o nascondere le assi e i nomi degli assi di un grafico Excel

  • Visualizza o nascondi le assi di un grafico dalla scheda Struttura grafico > Aggiungi elemento grafico e Nomi degli assi.

  • Una volta che visualizzi l’etichetta degli assi, selezionala per inserire il testo o fai doppio clic per modificare quello esistenza (puoi anche premere Invio per andare a capo). Di seguito specifichiamo che il valore è in Migliaia di euro.
  • Cliccando con il tasto destro del mouse seleziona Formato assi, per cambiare l’unità del valore (migliaia, milioni, ecc.), modificare la dimensione, aggiungere la graduazione, ecc.).

Visualizzare o nascondere la legenda di un grafico Excel

La legenda di un grafico Excel indica il nome delle serie del grafico. È possibile anche eliminarla o rimpiazzarla con una tabella di dati.

  • Per aggiungere una legenda, seleziona il grafico e clicca su Struttura del grafico > Aggiungi elemento grafico > Legenda e indica dove posizionarla. La potrai spostare in seguito.

  • Cliccando con il tasto destro, scegli Formato legenda per accedere alle opzioni, compresa quella che ti permette di non sovrapporre la legenda al grafico.
  • Per rimuovere la legenda, selezionala e premi il tasto Canc.
  • Se il tuo grafico non ha molti dati, puoi anche aggiungere una tabella di dati tramite la scheda Struttura del grafico > Aggiungi elemento grafico > Tabella dati.

Cambiare il titolo di una serie di dati in un grafico Excel

  • Per cambiare il nome di una serie ti basterà semplicemente modificare il testo nella tua tabella di origine, nell’intestazione di riga o colonna: la modifica nel grafico sarà automatica.
  • Metodo alternativo: clicca con il tasto destro sul grafico, scegli Seleziona dati, indica la serie e clicca su Modifica. Clicca poi l’area Titolo della serie, poi su una cella nel tuo foglio di calcolo o digita il testo che desideri: se vuoi scrivere “Ricavi dell’anno”, Excel ti mostrerà la formula =“Ricavi dell’anno”.

Modificare le etichette di dati in un grafico Excel

Naturalmente puoi anche cambiare il contenuto delle celle oppure selezionare un’etichetta di dati e digitare il contenuto che desideri. Ogni modifica verrà riportata nel grafico.

*Per modificare il formato di una o più etichette di una serie, fai doppio clic in modo che appaia la scheda Formato etichette dati. Alla voce Opzioni etichetta troverai diverse opzioni interessanti per mostrare più o meno informazioni, cambiare il formato, il nome, ecc.

Aggiungere testo, forme o immagini in un grafico Excel

È possibile anche aggiungere ogni tipo di informazione su un grafico Excel, come le caselle di testo, le forme (frecce, stelle, bolle, ecc.) o addirittura le immagini.

  • Per aggiungere una casella di testo o una forma in basso nel grafico puoi indifferentemente usare la scheda Inserisci > Casella di testo (Immagini, Forme) oppure selezionare il grafico e dalla scheda Formato cliccare su Inserisci forme.

  • La casella di testo è la prima icona della categoria Forme di base. Se l’elemento aggiunto è contenuto interamente nel grafico, si sposterà con esso. Se si sovrappone al grafico e va fuori dalla griglia, spostando il grafico l'elemento rimane comunque al suo posto. Naturalmente puoi selezionarli entrambi (Shift + clic) e raggrupparli facendo clic con il tasto destro del mouse e scegliendo Raggruppa.

  • Per inserire un’immagine in basso nel grafico, vai sulla scheda Inserisci e poi Immagine.

  • Scegli un’immagine dal tuo PC o dalla libreria gratuita di Microsoft. Una volta inserita l’immagine nel grafico potrai ruotarla, colorarla, duplicarla, ecc.

  • Se preferisci invece inserire un’immagine nelle barre di un istogramma o nelle sezioni di un grafico a torta, clicca più volte sull’elemento scelto per selezionarlo, accedi alle opzioni Formato forma con il tasto destro del mouse e clicca infine Riempimento a immagine o trama dalle opzioni di Riempimento.

Foto: © Unsplash/Microsoft.

Fai una domanda
I nostri contenuti sono creati in collaborazione con esperti di high-tech, sotto la direzione di Jean-François Pillou, fondatore di CCM.net. CCM è un sito di high-tech leader a livello internazionale ed è disponibile in 11 lingue.
Il documento intitolato « Creare un grafico in Excel: tutto ciò che devi sapere » dal sito CCM (it.ccm.net) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.