0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Consigli per le aziende: come lavorare da casa in sicurezza

Il telelavoro ha i suoi vantaggi, ma anche i suoi inconvenienti. Uno di questi è che bisogna prestare molta attenzione all’uso che si fa del proprio PC, in modo da non mettere a rischio la sicurezza della propria azienda durante il telelavoro. Ecco cosa fare.



Rischi per la sicurezza con il lavoro in remoto

Il primo grande problema è che la maggior parte delle aziende non fornisce ai propri dipendenti un laptop apposito per le attività professionali. Questo fa sì che, molte volte, si rischiano contaminazioni da virus all’interno dell’equipe, permettendo l’accesso di malware alla rete aziendale. Inoltre, dal momento che nessuno controlla queste equipe “personali”, è anche difficile capire quando un virus è nel sistema e come ripararlo. Per questo motivo è sempre utile seguire alcune semplici linee guida per la sicurezza, che risolvano i problemi del lavoratore e dell’azienda.


Consigli per migliorare la sicurezza durante il telelavoro

  • Accedere a internet con reti private virtuali (VPN). In questo modo le informazioni trasmesse saranno protette e criptate e la connessione sarà più sicura. Dall’altro lato, questa modalità sarà più lenta rispetto alla tradizionale. È consigliabile anche quando si utilizzano reti WiFi pubbliche.
  • Utilizzo di un filtro dei contenuti. Inserendo dei filtri si potrà evitare di entrare in alcuni siti web potenzialmente dannosi, che possano mettere a rischio la cybersicurezza della prpria azienda.
  • Uso di un sistema di autenticazione: attraverso la crittografia a due passaggi (o altre opzioni simili) è possibile impedire che le informazioni condivise dall’azienda possano raggiungere persone indesiderate.
  • Promuovere le buone pratiche di cybersicurezza , come ad esempio il blocco automatico del display dopo alcuni minuti di inattività, l’aggiornamento frequente dell’antivirus, del sistema operativo e del firewall, fare particolare attenzione alle pagine e link sospetti, ecc.


  • Cambiare la password del WiFi di casa utilizzando la crittografia WiFi WPA2, in modo che la comunicazione tra il computer e il router resti cifrata.
  • Fare backup di sicurezza frequenti delle informazioni sensibili e salvarli su hard disk esterni. Si raccomanda di scollegarlo immediatamente dopo aver fatto la copia.
  • Creare password formate da frasi al posto di sole parole o anche usando un gestore di password che permetta di creare password sicure difficili da decifrare.
  • Se un PC viene utilizzato da più persone (per esempio ad uso familiare), è consigliato creare un nuovo utente Lavoro senza privilegi da amministratore, in modo da lavorare in sessioni differenti rispetto a quella familiare.
  • Non inviare informazioni riservate a colleghi o capi, per evitare truffe come phishing (furto di identità), molto popolari negli ultimi anni.


Foto: © everythingpossible - 23RF.com
0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Fai una domanda
I nostri contenuti sono creati in collaborazione con esperti di high-tech, sotto la direzione di Jean-François Pillou, fondatore di CCM.net e digital director del Gruppo Figaro. CCM è un sito di high-tech leader a livello internazionale ed è disponibile in 11 lingue.
Il documento intitolato « Consigli per le aziende: come lavorare da casa in sicurezza » dal sito CCM (it.ccm.net) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.

0 Commento