3
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Windows 7 dopo il 2020? Ecco cosa c’è da sapere


Quanto ancora durerà Windows 7? La fine del supporto del sistema operativo Windows 7 è segnata al 14 gennaio del 2020. A partire da questa data, infatti, non si avranno più aggiornamenti né supporto cliente. Se si è in quel 37% di utenti che utilizzano ancora Windows 7 sia sul PC di casa che in ufficio, ecco cosa fare per prepararsi alla fine del supporto di Windows 7.



Fine supporto Windows 7

Cosa succederà ad inizio 2020? Non si avrà più assistenza per Windows 7. Ciò significa che i computer che usano questo sistema operativo continueranno a funzionare, ma non si potrà contare su nuovi patch o aggiornamenti di sicurezza e nemmeno sul servizio tecnico. Per evitare dunque problemi di sicurezza e incompatibilità, gli utenti dovranno provvedere a passare a Windows 10 o cambiare sistema operativo.

In risposta a questo, la Microsoft offre diverse soluzioni sia a pagamento che gratuite. Ad esempio, per gli utenti Azure, la piattaforma cloud di Microsoft sarà possibile usare Windows Virtual Desktop gratuitamente, sebbene la migrazione allo stesso sistema cloud sia relativamente complessa e utenti meno esperti potrebbero avere difficoltà a utilizzarlo.

In alternativa, Microsoft offre la possibilità di ottenere alcuni Security Updates (aggiornamenti di sicurezza avanzati), un’opzione pensata soprattutto per le imprese che non riescono ad aggiornare tutti i sistemi prima di gennaio 2020. Questo, secondo quanto ha spiegato la stessa Microsoft, ha un costo “di circa il 75%” del prezzo che si stava pagando per la licenza Windows 7.


Migrazione Windows 7 Windows 10

Molti se la prenderanno con calma prima di migrare da Windows 7 ad altri sistemi operativi pensando che a gennaio 2020 c’è ancora del tempo. Tuttavia, secondo gli esperti, e incluso Microsoft, si raccomanda di migrare ad altro sistema operativo il prima possibile, ricordando come possano sopraggiungere imprevisti, problemi di sicurezza o, semplicemente, succedere che la transizione sia più lenta di quanto si creda, soprattutto in caso di grandi imprese con tanti dispositivi.

Inoltre, si consiglia di ponderare bene sulla scelta del sostituto di Win 7 e di iniziare a conoscere in anticipo il sistema operativo che lo sostituirà, sia esso Windows 10, Windows 10 in modalità S o altri sistemi al di fuori dell’offerta Microsoft. Per il momento, la compagnia offre una guida ufficiale in cui spiega, passo per passo, come migrare da Windows 7 a Windows 10.

Foto: © Unsplash.
3
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Fai una domanda
I nostri contenuti sono creati in collaborazione con esperti di high-tech, sotto la direzione di Jean-François Pillou, fondatore di CCM.net e digital director del Gruppo Figaro. CCM è un sito di high-tech leader a livello internazionale ed è disponibile in 11 lingue.

Potrebbe anche interessarti

L'articolo originale è stato scritto da . Tradotto da Claudia Scarciolla. Ultimo aggiornamento da Claudia Scarciolla.

Il documento intitolato «Windows 7 dopo il 2020? Ecco cosa c’è da sapere» dal sito CCM (https://it.ccm.net/) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.

0 Commento