Enterprise Application Integration (EAI)


L'obiettivo dell'EAI (Enterprise Application Integration, letteralmente integrazione di applicazioni di impresa) è l'inter-operatività e l'organizzazione della circolazione dell'informazione tra delle applicazioni eterogenee, cioè far comunicare le differenti applicazioni che costituiscono il sistema d'informazione aziendale, fino anche a quelle dei clienti, dei partner o dei fornitori.

Middleware

Un progetto d'EAI consiste quindi in un primo tempo nel creare un'architettura nella quale le diverse applicazioni comunicano fra loro. Si tratta quindi di sviluppare dei connettori (middleware) che permettono di interfacciare delle applicazioni usando dei protocolli di comunicazioni diversi (generalmente proprietari).

Tuttavia il progetto d'EAI va al di là dell'inter-operatività tra le applicazioni: permette di definire un workflow tra le applicazioni e costituisce un'alternativa agli ERP con un approccio più modulare.

Legacy

EAI conserva dei limiti legati alla rigidità dell'esistente (detto legacy, eredità), così da rendere necessaria una modifica dei connettori in caso subentrino modifiche importanti alle applicazioni: i web services.

Foto: © robuart - Shutterstock.com
I nostri contenuti sono creati in collaborazione con esperti di high-tech, sotto la direzione di Jean-François Pillou, fondatore di CCM.net e digital director del Gruppo Figaro. CCM è un sito di high-tech leader a livello internazionale ed è disponibile in 11 lingue.

Potrebbe anche interessarti

Ultimo aggiornamento 29 novembre 2017 alle 14:22 da Antonello Ciccarello.

Il documento intitolato «Enterprise Application Integration (EAI)» dal sito CCM (https://it.ccm.net/) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.