Apparecchiature di rete - Il ripetitore

Fai una domanda
Su una linea di trasmissione, il segnale subisce delle distorsioni e un indebolimento tanto significativo quanto più aumenta la distanza che separa i due elementi attivi. Generalmente, i due nodi di una rete locale non possono essere distanti più di qualche centinaio di metri, per questo si preferisce applicare una apparecchiatura supplementare oltre questa distanza. Un ripetitore (in inglese repeater) è un'apparecchiatura semplice che permette di rigenerare un segnale tra due nodi di rete, per estendere la distanza del cablaggio di una rete.

Il ripetitore lavora unicamente sul livello hardware (livello 1 del modello OSI), cioè lavora solo a livello delle informazioni binarie che circolano sulla linea di trasmissione e non è capace di interpretare i pacchetti di informazioni. D'altra parte, un ripetitore può costituire un'interfaccia tra due supporti fisici di tipo differente, cioè può ad esempio collegare un segmento di twisted-pair ad un linea in fibra ottica, ecc.

Foto: © Pixabay.
Jean-François Pillou

I nostri contenuti sono creati in collaborazione con esperti di high-tech, sotto la direzione di Jean-François Pillou, fondatore di CCM.net e digital director del Gruppo Figaro. CCM è un sito di high-tech leader a livello internazionale ed è disponibile in 11 lingue.

Scopri di più sul team CCM

Ultimo aggiornamento 4 dicembre 2017 alle 13:32 da Antonello Ciccarello.

Il documento intitolato «Apparecchiature di rete - Il ripetitore» dal sito CCM (https://it.ccm.net/) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.