Il processore si surriscalda - Problema di temperatura

Dicembre 2016

Se la CPU del vostro PC si surriscalda, potrebbe causare dei riavvii imprevedibili del computer, e renderlo instabile. Questo problema può anche danneggiare il processore stesso, provocando a volte dei danni irreparabili che portano anche alla perdita di tutti di dati del computer (nel caso non si siano salvati i propri file su un hard disk esterno o su dei CD o DVD. In questa guida vi verrà spiegato come ovviare a questo problema. Vediamo prima come misurare la temperatura della CPU e cosa fare per abbassarla.


Conoscere la temperatura del processore

Esistono diversi modi per conoscere la temperatura della CPU. Il primo è dall'interfaccia del Bios, grazie a dei software come SpeedFan o HWmonitor oppure Istallando un sensore hardware sul processore.

Temperature

Per prima cosa bisogna sapere che esistono diverse temperature misurate in una CPU. Le due più comunemente utilizzate sono: la Tj (temperatura di giunzione) interna, e la T Case (temperatura del case), sempre inferiore alla Tj (tra 10 e 20 °C inferiore, secondo la CPU). In generale, i software per la misurazione della temperatura danno la Tj, alcuni misurano entrambe.

Qui troverete la temperatura massima misurata di diversi processori su Socket 775 e 939.

Temperatura dei processori Intel

La temperatura massima di un processore Intel dipende dal modello, ma si posiziona generalmente attorno ai 70 °C per i Pentium 4, 60-70 °C per la generazione Core2, e 70 °C per la generazione Nehalem (i3/i5/i7). I processori per PC portatili sopportano fino a 100 °C circa. È possibile riferirsi alle la schede tecniche sul sito Intel.

Ad esempio, T Case = 72 °C per il Sandy Bridge i5 2500K e l'Haswell i5-4430 e T Case = 67 °C per il Ivy Bridge i5 3570K

Oltre questo valore, un dispositivo di protezione termica interviene e blocca il processore sulla sua frequenza più bassa, bloccando così il coefficiente CPU al suo valore minimo. Se la temperatura sale ancora, la CPU si spegne automaticamente. In linea di principio, nessuna distruzione termica è possibile con i processori più recenti. Ovviamente, più la temperatura della CPU sarà inferiore, più sarà longeva, e ci può essere un margine per l'overclock.

Temperatura dei processori AMD

Come per i processori Intel, la temperatura T Case massimale tollerata per le CPU AMD è tra 60 e 75 °C. Riferirsi alla scheda tecnica del processore sul sito AMD. Per esempio: 61 °C per FX 8150 e 8120 e 71 °C per l'Athlon II X4 635. Sebbene AMD non dia informazioni sui processori per laptop, si trovano informazioni sui siti specializzati e, come per la Intel, di solito è intorno ai 100 °C.


Nota Bene: la temperatura segnalata dal BIOS di un sistema può essere diversa dalla temperatura effettiva della CPU se la misura viene effettuata in un'altra posizione.

Abbiamo già parlato della differenza tra Tj e TCase. Le temperature dei core sono spesso dati in Tj, quella del Case TCase è spesso data da un sensore posizionato sulla scheda madre vicino al socket e quindi differisce leggermente dalla TCase effettiva. Inoltre, la temperatura riportata è influenzata dalla precisione del sensore di temperatura, lo strumento utilizzato e la conversione analogico/digitale del segnale. Si raccomanda pertanto di consentire un certo margine rispetto alla temperatura massima di funzionamento e la temperatura segnalata dal BIOS.

Soluzioni

Per raffreddare il processore ci sono diverse soluzioni. La prima è quello di migliorare la circolazione d'aria nel Case (raffreddamento attivo a ventole): in questo caso assicurarsi che l'aria fresca dall'esterno sia orientata verso i componenti la cui temperatura è elevata (CPU, scheda video, ecc.), per esempio con ventole laterali (quello superiore è perfetto per delle ventole 'top flow', quello inferiore è per la scheda video). Fatto questo, assicurarsi che l'aria calda dagli elementi venga scaricato all'esterno del Case. Il flusso d'aria ideale per raffreddare adeguatamente un PC è dal lato anteriore/inferiore verso il lato posteriore/superiore, in blu le entrate dell'aria fresca (idealmente con filtro antipolvere) e in rosso le uscite d'aria calda.

Case con alimentatore in alto (a destra installazione minima, a sinistra ventole laterali):



Case con alimentazione in basso (migliore raffreddamento, perché l'aria calda sale naturalmente:



Scegliere una ventola e un radiatore efficiente (attenzione al rumore), pulire il dissipatore regolarmente (almeno una volta all'anno). La polvere si accumula di solito tra la ventola e il radiatore (vedi questa foto). Rimuovere la polvere in questi due punti utilizzando una bomboletta ad aria compressa o una spazzola, se è possibile smontare la ventola e usare una utility di raffreddamento software come CPU Idle. Passare quindi al watercooling: è una soluzione più cara e complessa, ma efficace, sopratutto per gli amanti dell'overclocking.

Come raffreddare il processore laptop

Per avere informazioni su come raffreddare il processore di un PC portatile leggere qui: Come raffreddare un laptop

Potrebbe anche interessarti :
Il documento intitolato « Il processore si surriscalda - Problema di temperatura » da CCM (it.ccm.net) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.