Apparecchiature di rete - Il bridge

Dicembre 2016
Un bridge è un dispositivo hardware che permette di collegare delle reti che lavorano con lo stesso protocollo.


Bridge

Contrariamente al ripetitore, che lavora a livello fisico, il brige lavora anche a livello software (al livello 2 del modello OSI), cioè è capace di filtrare le cornici lasciando passare solo quelle con indirizzo corrispondente ad un terminale posto all'estremità opposta del bridge.

Così, il bridge permette di segmentare una rete conservando a livello della rete delle cornici destinate al livello locale e trasmettendo le cornici destinate alle altre reti. Questo riduce il traffico (soprattutto le collisioni) su ciascuna delle reti e aumenta il livello di privacy dato che le informazioni destinate ad una rete non possono essere ascoltate su un'altra estremità. Di contro, l'operazione di filtraggio realizzata dal bridge può portare ad un leggero rallentamento al passaggio da una rete all'altra, ed è la ragione per cui i bridge devono essere posti con cognizione su una rete:

esempio di bridge


Un bridge serve normalmente per far transitare dei pacchetti tra due reti dello stesso tipo.

Principio del bridge

Un bridge ha due connessioni a due reti distinte. Quando il bridge riceve una cornice su una delle sue interfacce, analizza l'indirizzo MAC del destinatario e dell'emittente. Se il bridge non riconosce l'emittente, ne immagazzina l'indirizzo in una tabella per "ricordarsi" da quale parte della rete si trova l'emittente. Così il bridge è capace di sapere se l'emittente e il destinatario sono posti dalla stessa parte oppure da una parte e dall'altra del bridge. Nel primo caso il bridge ignora il messaggio, nel secondo il bridge trasmette la cornice all'altra rete.

Funzionamento del bridge

Un bridge funziona secondo il livello datalink del modello OSI, cioè opera a livello degli indirizzi fisici dei terminali. In realtà il bridge è collegato a più reti locali, dette segmenti. Il bridge elabora una tabella di corrispondenza tra gli indirizzi dei terminali e i segmenti ai quali appartengono e "ascolta" i dati circolanti sui segmenti.

Durante la trasmissione dei dati, il bridge verifica sulla tabella di corrispondenza il segmento al quale appartengono i computer emettitori e ricettori (attraverso il loro indirizzo fisico, detto indirizzo MAC, e non il loro indirizzo IP. Se questi appartengono allo stesso segmento, il ponte non fa niente, altrimenti bascula i dati verso il segmento di appartenenza del destinatario.

Utilità di un simile dispositivo

Il bridge permette di segmentare una rete, cioè, nel caso appena presentato, le comunicazioni tra i tre computer rappresentati sopra non saturano le linee della rete tra i tre computer in basso, quindi l'informazione passerà unicamente quando un computer da un lato del ponte invierà dei dati ad un computer posto dall'altra parte. D'altra parte questi bridge possono essere collegati ad un modem per assicurare la continuità di una rete locale remota. Qui di seguito la rappresentazione di un bridge in uno schema di principio del bridge:

bridge

Potrebbe anche interessarti :

Network equipment - Bridges
Network equipment - Bridges
Equipos de red - Puentes
Equipos de red - Puentes
Netzwerkausstattung - Die Bridge
Netzwerkausstattung - Die Bridge
Equipements réseau - Le pont (bridge)
Equipements réseau - Le pont (bridge)
Equipamentos rede - a ponte (bridge)
Equipamentos rede - a ponte (bridge)
Il documento intitolato « Apparecchiature di rete - Il bridge » da CCM (it.ccm.net) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.