iPhone 14: data di lancio, colorazioni, specifiche e prezzi

L’iPhone 14 sarà presentato fra qualche mese, ma sono già tantissimi i rumors già pubblicati sul web. Caratteristiche, prezzo, data di uscita: ecco le ultime novità sul prossimo flagship di casa Apple.

Rumors iPhone 14 2022

Anche se l’annuncio ufficiale di iPhone 14 è atteso per il prossimo settembre, il successore dell’attuale iPhone 13 è già da tempo al centro dell’attenzione (con qualche menzione anche ai probabili iPhone 15 e iPhone 16). Al momento tutto ciò che si sa è frutto di indiscrezioni, basate su ipotesi di miglioramenti rispetto ai modelli precedenti, su informazioni filtrate dai partner di Apple o su pubblicazioni di analisti finanziari, come gli ormai celebri Kuo Ming-Chi, Mark Gurman o Ross Young. Tutte queste speculazioni ci permettono comunque di avere almeno una visione generica di ciò che potrebbe preparare Apple per la prossima generazione dei suoi smartphone, che da sempre ispirano la concorrenza. Conoscere in anticipo alcune (possibili) caratteristiche di iPhone 14 ti permetterà inoltre di capire se sia meglio aspettare l’arrivo di questo nuovo top di gamma o acquistare direttamente l’attuale iPhone 13.

Design

Se ci si dovesse basare sull’evoluzione dei modelli precedenti, il design di iPhone 14 potrebbe essere molto simile a quello di iPhone 13, il quale è già una copia quasi conforme all’iPhone 12. Saranno quindi riproposti i bordi piatti (lanciati proprio con quest’ultimo modello), che circondano lo schermo, occupando quasi tutta la superficie frontale del dispositivo. Dall’altro lato iPhone 14 Pro e iPhone 14 Max dovrebbero distinguersi dai predecessori poiché il famoso notch centrale potrebbe essere sostituito da due fori: uno standard e uno allungato (immagina una “i” orizzontale con il punto a destra). Questi due fori permetterebbero di inserire gli stessi sensori presenti nel notch, occupando però meno spazio. Il sensore per la fotocamera frontale si troverebbe nel foro standard, mentre nella barra orizzontale si troverebbero i sensori di luminosità, prossimità e il FaceID.

Anche se sarà quasi impossibile vederlo a occhio nudo, i display di iPhone 14 e 14 Max dovrebbero essere leggermente più grandi di quelli dei predecessori iPhone 13 e 13 Max. In effetti, grazie ai bordi più sottili, lo schermo di iPhone 14 passerà a 6,12 pollici (contro i 6,06 pollici di iPhone 13). Per quanto riguarda i modelli Max, il loro display dovrebbe essere di ,6,69 pollici (poco più dei 6,68 pollici dell’iPhone 13 Pro Max). Inutile dire che probabilmente la denominazione non cambierà e rimarrà comunque display da 6,1 pollici per iPhone 14 e 14 Pro e display da 6,7 pollici per iPhone 14 Max e 14 Pro Max.

Per quanto riguarda lo schermo, ci si aspetta che tutta la gamma si dotata di tecnologia ProMotion, che permette all’iPhone di far variare la frequenza di aggiornamento (refresh rate) dello schermo a seconda dell’utilizzo (ad esempio, per passare da 10 immagini al secondo, quando si legge soltanto una pagina web, fino a 120 immagini al secondo quando poi si scorre la stessa pagina). Ciò permette di ottenere animazioni più piacevoli per gli occhi, di aumentare l’autonomia del dispositivo e di far “riposare” l’iPhone quando il display non viene utilizzato. La tecnologia ProMotion ha fatto il suo debutto con l’iPad Pro ed è attualmente utilizzata anche per i modelli Pro di iPhone 13.

Anche se i rumor fossero confermati, l’iPhone 14 non sarebbe comunque il primo smartphone ad offrire un’alternativa al notch. Dal lato Android, infatti, Samsung, Xiaomi, OnePlus e tanti altri costruttori propongono ormai da anni degli smartphone con foro sullo schermo. Tuttavia, nessuno di questi propone ad oggi un sistema di riconoscimento facciale preciso e sicuro come quello di iPhone. Questa potrebbe infatti spiegare perché Apple sia stata così restia nell’abbandonare il suo notch (anche se su iPhone 13 ha dimensioni più ridotte rispetto ai precedenti modelli).

La fotocamera principale (sul retro) dovrebbe essere composta da tre lenti, forse anche più spesse di quelle del predecessore. Per tornare ad un “iPhone piatto” bisognerà infatti aspettare l’arrivo di iPhone 15 o addirittura di iPhone 16. In effetti, al momento, per migliorare la qualità delle foto sono necessari dei sensori più grandi, in modo che questi catturino più luce e, per questo motivo, le lenti dell’obiettivo devono rispettare una distanza fisica minima affinché la luce che le attraversa illumini l’intera superficie del sensore. Come potrà quindi Apple raggiungere questo obiettivo co i prossimi modelli? Tramite l’uso del periscopio. Non si tratta di un obiettivo motorizzato che esce all’esterno (come nei sottomarini). In questo caso la luce raccolta dall’obiettivo non sarebbe diretta verso il sensore, ma verso uno specchio o un prisma orientato a 45 gradi, che dirige la luce verso il sensore posto all’interno dello smartphone.

Dimensioni

iPhone 13 ha già segnato un punto di rottura nella frenetica ricerca di Apple di produrre smartphone sempre più sottili. Dopo che lo spessore di iPhone 12 e 12 Pro era sceso a 7,4 mm (contro gli 8,3 e 8,1 di iPhone 11 e 11 Pro), con iPhone 13 è poi cresciuto a 7,65 mm. Anche se non sembra molto, ciò ha permesso ad iPhone 13 di guadagnare in autonomia. L'iPhone 14 potrebbe quindi continuare questa svolta poiché dovrebbe avere un spessore di 7,85 mm.

Naturalmente anche le lenti nella parte posteriore dovrebbe avere uno spessore maggiore. Ad esempio su iPhone 14 Pro questo sarà di 12,02 mm, contro i 12,02 mm di iPhone 13 Pro. Infine l’ntero blocco fotografico passerebbe da 35,01 mm x 36,24 mm a 36,73 mm x 38,21 mm.

Quattro modelli iPhone 14

Proprio come avvenuto con iPhone 13, Apple potrebbe rilasciare 4 modelli di iPhone 14, ma con una differenza nelle dimensioni. iPhone 12 Mini e iPhone 13 Mini non hanno riscosso molto successo, quindi è probabile che non venga rilasciato un iPhone 14 Mini. Potrebbe invece arrivare un secondo modello Max, con diagonale da 6,7 pollici (17 cm). Ricorda che i modelli “non Max” offrono uno schermo da 6,1 pollici (15,5 cm). In altre parole la nuova gamma di smartphone Apple dovrebbe essere composta da: iPhone 14, iPhone 14 Max, iPhone 14 Pro e iPhone 14 Pro Max. Se desideri acquistare uno smartphone più compatto, dovrai quindi considerare l’opzione iPhone SE 3 o l’iPhone 13 Mini.

Fotocamera

Una maggiore dimensione del comparto ottico è uno dei passaggi obbligatori per migliorare la qualità delle foto. Questo permette all’iPhone di avere un sensore più grande e far entrare un po' più di luce, ovvero due condizioni essenziali per ottenere scatti migliori. Basta vedere l'evoluzione dei diversi modelli negli anni per capire l'evidenza del trend. Da notare che l'iPhone è stato il primo smartphone a includere una lente sporgente dal telaio. E ancora, ha superato solo poco meno di un millimetro, contro i quattro di oggi!

La vera novità dell’iPhone 14 Pro sarà l’aumento del numero di pixel del sensore fotografico dell’obiettivo principale, chiamato grandangolo. Rimasto fisso a 12 megapixel dai tempi di iPhone 6s, passerà adesso a 48 megapixel su iPhone 14 Pro. Attenzione questo aumento sarà riservato soltanto ai modelli Pro. Gli iPhone 14 e 14 Max rimarranno probabilmente a 12 megapixel. Ecco, ciò permetterà ad Apple di differenziare ancora un po’ la gamma Pro dai restanti modelli. Inoltre come già accaduto con iPhone 13, anche le versioni Pro e Pro Max di iPhone 14 saranno dotate di 3 obiettivi (grandangolare, ultragrandangolare e zoom), contro i due del modello standard e 14 Max (grandangolare e ultragrandangolare).

Tuttavia ricordiamo che non si deve confondere la qualità delle immagini con il numero dei pixel. Un numero di pixel più alto non significa infatti foto migliori. Nel caso di iPhone 14 Pro, le immagini prodotte avranno nella maggior parte dei casi risoluzione di 12 megapixel. L'iPhone potrebbe utilizzare la maggiore capacità del sensore per perfezionare i suoi calcoli di esposizione, il contrasto e i dettagli in modo da ottenere una foto ancora più riuscita (anche se non necessariamente più grande).

D'altra parte, questo sensore consentirebbe ad iPhone 14 Pro e Pro Max di registrare video con una risoluzione fino a 8K, rispetto ai 4K massimi attuali per tutti i modelli di iPhone 13. Registrare video ad altissima risoluzione significa però anche creare file di grandi dimensioni, i quali potrebbero anche avere un impatto anche sulle capacità di archiviazione. Per questo motivo, mentre i vari modelli di iPhone 14 e 14 Max dovrebbero partire da 128 GB di spazio di archiviazione, è sicuro che iPhone 14 Pro e Pro Max saranno dotati di almeno 256 GB di memoria. Inoltre è anche probabile che alcune versioni possano addirittura arrivare fino a 2 TB di spazio disponibile, contro 1 TB massimo per iPhone 13 Pro e Pro Max. Ciò porterà quindi ad un significativo aumento di prezzo.

Processore

Con il nuovo iPhone potrebbe arrivare anche un nuovo processore più potente. Con buona probabilità però il chip A16 Bionic (nome non confermato) potrebbe essere montato soltanto su iPhone 14 Pro e Pro Max. Il modello base e il 14 Max potrebbero montare la versione evoluta del chip A15 Bionic, che potrebbe essere chiamato A15X (come già visto con il chip A12X dell’iPad Pro 2018 e A12Z dell’iPad Pro 2020).

Quale sarà il prezzo di iPhone 14?

Vista la tendenza del mercato, legata alla penuria dei componenti, ma anche alla tenace volontà di Apple di preservare gli standard elevati, non ci si può aspettare che un aumento di prezzo globale rispetto a iPhone 13. Bisogna ad esempio ricordare che il prezzo di lancio di iPhone SE 3 è salito a 529 euro, rispetto ai 489 euro del predecessore (un aumento dell’8%). Senza dimenticare che iPhone 13 Mini è ad oggi il più “abbordabile” degli iPhone 13, al prezzo di 809 euro. Se si pensa che non verrà rilasciato un probabile iPhone 14 Mini, il modello standard sarà anche quello più economico.

Attualmente iPhone 13 è disponibile a 909 euro. Il prossimo modello potrebbe quindi arrivare sul mercato al prezzo di 979 euro (se si applica l’aumento dell’8%, come avvenuto per iPhone SE). Se ci si basa sulla differenza di prezzi attuali tra iPhone 13 Pro e 13 Pro Max (rispettivamente 1159 euro e 1259 euro</bold>), il nuovo iPhone 14 Max potrebbe costare 100 euro in più rispetto al modello base, ovvero 1079 euro.

Per quanto riguarda l’iPhone 14 Pro, il prezzo di partenza potrebbe essere 1249 euro (sempre considerando l’aumento dell’8% rispetto al prezzo attuale), mentre l’iPhone 14 Pro Max potrebbe anche arrivare a 1349 euro (o anche più se si considera una memoria base da 256 GB).

Colorazioni iPhone 2022

L’uscita di un nuovo iPhone è anche l’occasione per Apple di aggiornare la gamma di colori dello smartphone. Ciò è ancora più importante se si considera che il design dei nuovi modelli non è molto differente da quello dei predecessori. Oltre ai colori tradizionali Argento, Grafite e Oro, potrebbero anche esserci il Blu e Verde (più o meno chiari). Probabilmente sarà anche disponibile un nuovo colore che permetterà di riconoscere a colpo d’occhio l’iPhone 14 o 14 Pro, come già successo per la gamma pastello dell’iPhone 11, del blu profondo dell’iPhone 12 o del bianco di iPhone 13. Quale sarà?

Quando uscirà l'iPhone 14

La nuova gamma di iPhone 14 sarà presentata ufficialmente il 13 settembre 2022, durante il tradizionale Keynote Apple. I preordini dovrebbero iniziare il venerdì successivo, ovvero il 16 settembre e le spedizioni (e la disponibilità in negozio) dovrebbero partire dal 23 settembre. Detto questo, la pandemia o la situazione legata alla guerra in Ucraina potrebbero cambiare i piani di Apple.

Presto un iPhone con connessione satellitare?

Kuo Ming-Chi e Mark Gurman, tra i più celebri analisti che si occupano di prodotti Apple, credono che un prossimo iPhone (non necessariamente iPhone 14) potrebbe anche essere dotato di connessione satellitare in orbita bassa. L'idea non sarebbe quella di consentire agli iPhone di effettuare chiamate (o magari scaricare episodi di serie TV) nel deserto o sperduti in mezzo all'oceano, ma piuttosto di poter inviare un SMS di emergenza quando necessario, dai luoghi più remoti, con qualsiasi tipo di connessione mobile 4G o 5G. Un vero vantaggio per la sicurezza di chi viaggia abitualmente.

Quando arriverà un iPhone pieghevole?

Sono ormai passati tre anni dall’arrivo sul mercato dei primi smartphone pieghevoli (tra tutti Samsung Fold e Flip). Ad oggi Apple non ha ancora lanciato un suo dispositivo pieghevole. Generalmente, per presentare un nuovo prodotto del genere, l’azienda di Cupertino aspetta che il mercato sia maturo e consolidato. Tuttavia sappiamo già che un iPhone pieghevole è nei piani di Apple già da un po’, grazie alla collaborazione con LG, tra i fornitori principali per i suoi display. Le due società stanno infatti lavorando ad uno schermo OLED con una scocca in vetro ultrasottile capace di piegarsi (quelle di Samsung sono in plastica). Il vetro potrebbe risolvere i maggiori problemi delle scocche in plastica, più soggette ai graffi quando si piegano.

Foto: © letsgodigital.org - Technizo Concept / Weibo / Samsung / NewsBytes / Max Weinbach / Apple.

Fai una domanda
I nostri contenuti sono creati in collaborazione con esperti di high-tech, sotto la direzione di Jean-François Pillou, fondatore di CCM.net. CCM è un sito di high-tech leader a livello internazionale ed è disponibile in 11 lingue.
Potrebbe anche interessarti
Il documento intitolato « iPhone 14: data di lancio, colorazioni, specifiche e prezzi » dal sito CCM (it.ccm.net) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.