1
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Come reclutare candidati sui social network

Come trovare il candidato ideale con l’aiuto dei social? Che ruolo gioca l'immagine del marchio? Nel tempo, anche la trasformazione digitale del mondo del lavoro ha influito sui processi di selezione. Attualmente, nell'era del reclutamento 4.0 o social recruiting’, i social network (RRSS) sono diventati un canale importante nel reclutare talenti, poiché rappresentano una fonte di preziose informazioni e maggiori opportunità per reclutatori e candidati. In questo articolo, spiegheremo come reclutare candidati sui social e vari aspetti chiave da considerare.



Cos’è il social recruiting?

Il social recruiting consiste nel trovare talenti attraverso i social media, facilitando l’interazione tra reclutatori e candidati. In questo senso, piattaforme come LinkedIn, Facebook, Twitter o Instagram sono utilizzate come canali di intermediazione del lavoro.

L’immagine del brand sui social

La presenza nei social network è un elemento essenziale del reclutamento 4.0, che consente di costruire l'immagine del brand di un'azienda e il marchio personale di un candidato.

Da un lato, l'81% delle organizzazioni consulta i social network dei candidati pre selezionati prima di prendere una decisione. In effetti, l'esperto di strategia digitale, Christophe Ginisty, indica che i social network danno la possibilità di avere un'idea generale del candidato inerenti la sua personalità e aspetto umano, al di là dei criteri di selezione basati su titoli accademici e diplomi.

D'altra parte, invece, le pubblicazioni, le interazioni e la comunicazione dei valori di un'azienda in qualsiasi social network costruiscono l'immagine del datore di lavoro. Pertanto, è importante evidenziare le buone pratiche di organizzazione nei profili delle diverse piattaforme.


I vantaggi del social recruiting

  • Porta un numero maggiore di candidati: le pubblicazioni su un'offerta di lavoro raggiungono una maggiore diffusione sui social network, dove sono spesso condivise e vanno oltre confine. Inoltre, consentono di catturare l'attenzione dei candidati passivi (che non sono in cerca di lavoro ma che soddisfano le richieste del profilo cercato).
  • Guadagnare tempo e denaro: sebbene la pubblicazione delle offerte abbia generalmente un costo, il processo può essere accelerato con l'accesso a una rete di candidati e la possibilità di contattarli tramite RRSS.
  • Ottenere informazioni aggiuntive sui candidati: così come è possibile interagire con un candidato attraverso social network professionali, molti recruiter ritengono che i profili personali (post, foto o commenti) rivelino molto più di una persona.
  • Segmentare la ricerca: a seconda del social network o del sito Web utilizzato, si possono filtrati i profili per settore professionale, esperienza, posizione, ecc.

Scegliere le piattaforme

Per trovare il candidato ideale sui social network, un'azienda deve avere profili coerenti sulle piattaforme in cui è presente, stabilire una strategia di reclutamento dei talenti (pubblicazione di offerte di lavoro, comunicazione con i candidati, ricerca di profili, ecc.) E iniziare definendo il profilo professionale desiderato:

Redigere correttamente l'offerta di lavoro

Si consiglia di includere la descrizione dell'azienda, un collegamento al sito web, il settore di attività, la descrizione del lavoro, il tipo di contratto e la durata (se temporanea), il luogo e le ore di lavoro, la data di emissione dell'offerta e lo stipendio.

Nota: includendo un collegamento all'annuncio sul sito web dell'azienda, è possibile che un potenziale candidato trovi offerte più personalizzate per il proprio profilo.

Ecco alcuni social network e social professionali comunemente utilizzati dai professionisti delle risorse umane per selezionare i candidati:

LinkedIn



LinkedIn è una delle piattaforme online più utilizzate per il reclutamento e ha una comunità di oltre 690 milioni di utenti in tutto il mondo. In questo social network professionale, le aziende possono pubblicare annunci di lavoro e migliorare l'immagine del proprio marchio attraverso il loro profilo. Allo stesso modo, i professionisti delle risorse umane hanno le seguenti soluzioni:
  • Lavori di LinkedIn: consente di pubblicare annunci distribuiti a potenziali candidati e che possono essere condivisi da comunità di professionisti. Gli annunci vengono raggruppati nelle pagine dei lavori. Inoltre, è possibile scrivere una descrizione del lavoro, promuovere l'annuncio dopo la pubblicazione e valutare le risposte in tempo reale.
  • LinkedIn Recuiter: questo strumento permette di accedere al data base di LinkedIn filtrare le ricerche, vedere profili completi e contattare potenziali candidati attivi o passivi via InMail (il sistema interno di messaggistica), se esiste un contatto in comune o grazie ai dati personali che è possibile fornire tramite un link al proprio curriculum vitae.
  • LinkedIn Recruiter Lite: ideale per aziende con meno assunzioni e accesso a contatti di primo, secondo e terzo grado.
  • Pipeline Builder: crea un elenco di candidati idonei e interessati al posto vacante per assunzioni veloci.

Annunci "Lavora con noi": promuovi le tue offerte di lavoro nei profili dei tuoi dipendenti.

Facebook

La piattaforma dà possibilità di pubblicare offerte di impiego nella pagina commerciale di un’organizzazione in modo gratuito, le quali appaiono anche nella sessione Lavori o nel Marketplace. È comune che questi post vengano condivisi da altri utenti, che spesso taggano anche i loro amici, in modo tale da aumentare la diffusione dell'annuncio. Lo strumento di pubblicazione dei lavori consente di tenere traccia delle domande e contattare i candidati più idonei tramite Messenger.

Vale la pena ricordare che Facebook è uno dei social network preferiti dai recruiter per ottenere informazioni sui candidati attraverso i loro profili.


Altri canali per reclutare candidati

Twitter e Instagram sono altri social network che alcuni professionisti delle risorse umane consultano per trovare informazioni sui candidati e, in misura minore, vengono utilizzati anche per annunciare posti vacanti e interagire con gli utenti. Tuttavia, Instagram, in particolare, è stato visto come un canale eccellente per mostrare ai potenziali candidati la vita quotidiana di un'azienda e quindi attirare la loro attenzione.

Nota: ricorda che è importante includere le informazioni di contatto della tua azienda nella biografia del tuo profilo per ricevere le candidature.

Da reclutatore, ci sono numerosi vantaggi nel trovare talenti attraverso i social media. Naturalmente, puoi anche fare affidamento su altri canali digitali, come portali di lavoro generici o di settore (per pubblicare annunci e controllare i database di CV) e il sito web della propria azienda.

Foto: © 123rf.com
1
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Fai una domanda
I nostri contenuti sono creati in collaborazione con esperti di high-tech, sotto la direzione di Jean-François Pillou, fondatore di CCM.net. CCM è un sito di high-tech leader a livello internazionale ed è disponibile in 11 lingue.
Il documento intitolato « Come reclutare candidati sui social network » dal sito CCM (it.ccm.net) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.