Mailbombing

Fai una domanda
Il mailbombing consiste nell'inviare alcune migliaia di messaggi identici ad una casella postale elettronica con lo scopo di saturarla. In effetti le mail sono immagazzinate in un server di messaggeria, fino a quando non sono rilevate dal proprietario dell'account di messaggeria. A questo punto quest'ultimo recupererà la posta, ma ci metterà troppo tempo e la casella postale sarà allora inutilizzabile.

Contromisure

Le soluzioni al mailbombing sono le seguenti:


Avere più account email, una principale che darete solo a persone di fiducia, e una alla quale date meno importanza, utilizzata ad esempio per iscriversi a servizi in linea su Internet;

Installare un software antispam che impedirà la ricezione di più messaggi identici in un intervallo di tempo troppo breve.

Foto: © Titov Nikolai - Shutterstock.com
Jean-François Pillou

I nostri contenuti sono creati in collaborazione con esperti di high-tech, sotto la direzione di Jean-François Pillou, fondatore di CCM.net e digital director del Gruppo Figaro. CCM è un sito di high-tech leader a livello internazionale ed è disponibile in 11 lingue.

Scopri di più sul team CCM

Potrebbe anche interessarti

Ultimo aggiornamento 4 dicembre 2017 alle 15:49 da Antonello Ciccarello.

Il documento intitolato «Mailbombing» dal sito CCM (https://it.ccm.net/) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.