Reti - Client leggero

Fai una domanda
Il termine client leggero (talvolta «client povero», in inglese «thin client»), in opposizione a client pesante, designa un'applicazione accessibile attraverso un'interfaccia web (in HTML) consultabile grazie ad un browser web, dove la totalità del software di lavoro è trattata dal server. Per queste ragioni, il browser è talvolta detto client universale.

L'origine del termine stesso proviene dalla povertà del linguaggio HTML, che non permette di fare altro che delle interfacce relativamente povere in interattività, se non attraverso il linguaggio java script.


Il fatto che la parte principale del trattamento sia realizzata dal server e che l'interfaccia grafica sia inviata al browser ad ogni richiesta permette una grande flessibilità di aggiornamento. D'altra parte, l'applicazione deve liberarsi delle differenze di interpretazione del codice HTML dai diversi browser e l'ergonomia dell'applicazione possiede un campo ridotto.


Foto: © Pixabay.
Jean-François Pillou

I nostri contenuti sono creati in collaborazione con esperti di high-tech, sotto la direzione di Jean-François Pillou, fondatore di CCM.net e digital director del Gruppo Figaro. CCM è un sito di high-tech leader a livello internazionale ed è disponibile in 11 lingue.

Scopri di più sul team CCM

Ultimo aggiornamento 22 dicembre 2017 alle 15:12 da Antonello Ciccarello.

Il documento intitolato «Reti - Client leggero» dal sito CCM (https://it.ccm.net/) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.