Dai un voto

Guitar Pro 7.6 per PC

1 voto - 5.0 /5
Dai la tua opinione
Editor:
Versione:
7.6.0.2089
Guitar Pro 7.6 per PC
Windows 7 Windows 8 Windows 10 - Inglese
10/10

Ottimo software per la scrittura di partiture, ma anche per lo studio dello strumento. Un must have per tutti i chitarristi, professionisti e non.

Antonello Ciccarello
Posti
2545
Data di registrazione
lunedì 27 aprile 2015
Stato
Amministratore
Ultimo intervento
venerdì 24 giugno 2022

Guitar Pro è un editor di tablature e partiture musicali, creato specificatamente per chitarristi. Creato dall’azienda francese Arobas Music, si tratta di uno dei software più popolari di questo genere, costantemente aggiornato dai suoi sviluppatori. Continua a leggere per scoprire tutti i dettagli di Guitar Pro per PC.

Cos’è Guitar Pro e a cosa serve?

Guitar Pro è un programma di scrittura musicale creato per chitarristi e bassisti. In cosa si distingue rispetto agli altri programmi dello stesso genere? Di base, questo software ti consente di leggere e scrivere la musica non solo come spartito musicale, ma anche come tablatura per chitarra. Guitar Pro offre anche la possibilità di visualizzare una tastiera di pianoforte o di chitarra e la posizione corretta delle dita per qualsiasi tipo di accordo. Infine, usando questa app potrai anche accedere alle tablature di più di 3000 brani.

Caratteristiche principali

  • Editing: è possibile creare delle partiture/tablature in modo professionale per uno o più strumenti e trovare le note rapidamente usando la tastiera o un controller MIDI. Questo apporta un gran dinamismo al momento di comporre/scrivere il tuo brano. Una volta terminato il lavoro, potrai stamparlo oppure leggerlo sull’app Guitar Pro per smartphone o esportarlo in formati come PDF, audio, immagine, MusicXML o MIDI.
  • Mixer: Guitar Pro offre più di 200 banche audio e 80 effetti che simulano gli amplificatori. Si tratta di un numero molto difficile da superare per i programmi competitor.
  • Tablature online: il formato utilizzato da Guitar Pro per salvare le informazioni su file digitali è uno dei più popolari per le partiture online. Usando questa app potrai avere accesso a più di 3.000 spartiti in alta qualità, creati dagli sviluppatori del programma.

Come funziona Guitar Pro?

Guitar Pro è un software completo, adatto sia ai principianti, sia ai professionisti:

  • Guitar Pro ti permette di comporre e leggere lo spartito del tuo strumento preferito. Ad esempio, se usi le tablature, potrai imparare i riff per la chirarrao usare lo spartito tradizionale per leggere le partiture per piano, strumenti a fiato, archi e batteria
  • Cliccando su Play potrai ascoltare e vedere come suona la canzone nota dopo nota. È anche possibile che vengano riprodotti effetti specifici che si possono ascoltare suonando la chitarra, per esempio se si suona con il plettro o con le dita. Puoi anche cambiare il tempo del brano e selezionarne una parte da riprodurre in loop per esercitarti sui passaggi più complessi.
  • La visuale generale degli strumenti ti permetterà di avere una visione più sintetica dei vari canali di ogni strumento e facilitarne il cambio nel corso del brano. In questo modo puoi definire le differenti sezioni del brano (introduzione, verso, ritornello, ecc.). Infine potrai anche utilizzare anche gli strumenti di mixaggio dei canali.

È gratis?

Puoi installare e usare Guitar Pro gratis per un periodo di prova di 30 giorni, al termine del quale dovrai acquistare la licenza completa. Per conoscere i prezzi di Guitar Pro consulta il sito ufficiale.

Alternative a Guitar Pro

Se sei interessato ad altri programmi di questo genere, puoi dare un’occhiata a MuseScore, editor di partiture open source.

Requisiti di sistema

  • Sistema operativo: Windows 7 SP1/8/10/11 (32 o 64 bit).
  • Processore: Dual-core.
  • Memoria: 4 GB di RAM.
  • Archiviazione: 2 GB di spazio disponibile su disco.

Altri sistemi

Se sei un utente macOS, potrai scaricare Guitar Pro da questo link.

Foto: © Arobas Music.

Potrebbe anche interessarti
Aggiungi commento Commento
Visualizza commento
Commenta la risposta di Antonello Ciccarello