Dai un voto

SNESGT per PC

1 voto - 5.0 /5
Dai la tua opinione
Editor:
Versione:
0.218
SNESGT per PC
Windows 7 Windows 8 Windows 10 - Inglese
10/10

Un emulatore leggero e facile da usare. Ottimo per tutti i nostalgici del Super Nintendo.

Posti
2144
Data di registrazione
lunedì 27 aprile 2015
Stato
Amministratore
Ultimo intervento
martedì 30 novembre 2021

SNESGT è un emulatore per PC della classica console a 16 bit Super Nintendo (chiamato anche SNES o Super NES). Se a volte hai sognato di tornare a giocare a titoli come Donkey Kong Country, Aladdin o Mortal Kombat 3, questo è senza dubbio l’emulatore che fa al caso tuo. Continua a leggere per scoprire tutti i dettagli di SNESGT.

Caratteristiche principali

  • Compatibilità: l’emulatore è compatibile con videogiochi pensati originariamente per console SNES. Per poter eseguirli dovrai comunque scaricare le ROM dei giochi.
  • Semplice interfaccia: molto intuitiva, adatta ad ogni tipo di utente.
  • Leggero: SNESGT occupa poco spazio sul PC e può essere avviato con fluidità anche su dispositivi modesti.
  • Stabile: puoi giocare ai tuoi titoli preferiti senza problemi di bug o lag.
  • Personalizzazione: SNESGT ha un menu pieno di opzioni che ti consentono di modificare le impostazioni audio, video e dei controlli.

Come usare SNESGT?

In primis dovrai scaricare e installare l’emulatore. In seguito carica le ROM che hai precedente scaricato cliccando su File e poi Open. Le ROM infatti non sono incluse nell’emulatore.

È gratis?

Sì, puoi scaricare e installare SNESGT in modo totalmente gratuito.

È sicuro?

Sì, fino ad oggi non è stato segnalato alcun caso di violazione della privacy degli utenti o presenza di malware. Ricorda però di stare attento quando scarichi le ROM. Usa sempre siti web sicuri per evitare di scaricare inavvertitamente dei virus.

Requisiti di sistema

  • Sistema operativo: Windows 7 o successivi.

Altre piattaforme

SNESGT è disponibile solamente per Windows.

Foto: © retrogames.

Ortografia alternativa: snesgt-0.218.zip, snesgt.zip
Aggiungi commento Commento
Visualizza commento
Commenta la risposta di Antonello Ciccarello