Chiavi del successo di un processo di gestione del cambiamento

ES FR IT
Fai una domanda
La fiducia è un elemento chiave nella riuscita di un progetto. Se il personale percepisce il progetto come una minaccia, spenderanno più energie a conservare il loro potere o a remare contro piuttosto che lavorare per il successo collettivo. Le chiavi che permettono di ottenere la fiducia e quindi il successo di un progetto sono le seguenti:

Condividere una visione strategica, grazie ad una gestione manageriale efficace. Il fatto di creare dei valori comuni e di condividere una cultura aziendale permette di sostituire i possibili timori con una relazione di fiducia;


Attuare un processo partecipativo, la partecipazione dei dipendenti permette di ottenere la loro adesione nella misura in cui sono più motivati a mettere in pratica le idee che arrivano direttamente da loro stessi. Le stesse persone possono essere anche gli ambasciatori di queste nuove idee verso i loro colleghi. Al contrario, un progetto concepito e realizzato senza il personale rischia di provocare un sentimento di esclusione. Si tratta quindi di tener conto dei bisogni, pareri e dubbi dei dipendenti e dei beneficiari per definire una soluzione performante adatta a tutti. Questa partecipazione ha comunque dei limiti e deve basarsi idealmente su persone motivate o neutrali per coordinare le sinergie piuttosto che lasciar prevalere gli antagonismi;


Coinvolgere e responsabilizzare i dipendenti, si tratta di far capire a tutto i dipendenti dell'ente il proprio ruolo e l'importanza di ciascuno nella nuova organizzazione e di fissare con essi degli obiettivi che li motivino responsabilizzandoli allo stesso tempo. È importante soprattutto prevedere un piano di formazione così da far progredire ciascuno nel proprio campo specifico. In un contesto simile, ogni persona sarà più incline a migliorare le sue competenze sulla base di scopi personali da raggiungere e quindi anche allo scambio delle proprie esperienze e conoscenze con gli altri;

Definire degli obiettivi a breve termine, al di là degli obiettivi generali del progetto, è necessario definire un certo numero di basi intermedie per poter comunicare rispetto ad una serie di piccole e rapide vittorie.

Foto: © Pixabay.
Jean-François Pillou

I nostri contenuti sono creati in collaborazione con esperti di high-tech, sotto la direzione di Jean-François Pillou, fondatore di CCM.net e digital director del Gruppo Figaro. CCM è un sito di high-tech leader a livello internazionale ed è disponibile in 11 lingue.

Scopri di più sul team CCM

Potrebbe anche interessarti