Reti - Architettura client/server a 3 livelli

Agosto 2016
In informatica l'architettura delle reti descrive le funzionalità e il modo in cui queste reti sono collegate e interconnesse tra loro (a più livelli).


Presentazione dell'architettura a 2 livelli

L'architettura a due livelli (detta anche architettura 2-tier, tier significa cassetto in inglese) caratterizza i sistemi client/server per i quali il cliente richiede una risorsa e il server gliela fornisce direttamente, utilizzando le proprio risorse. Questo significa che il server non fa appello ad un'altra applicazione per fornire una parte del servizio:
architettura client/server a due livelli

Presentazione dell'architettura a 3 livelli

Nell'architettura a 3 livelli (detta architecture 3-tier), esiste un livello intermedio, cioè che si ha generalmente un'architettura condivisa tra:

Un client, cioè il computer che richiede la risorsa, dotata di un'interfaccia utente (generalmente un browser web) incaricato della presentazione;

Il server d'applicazione (detto anche middleware), incaricato di fornire la risorsa ma facendo riferimento ad un altro server;

Il server di dati, che fornisce al server dell'applicazione i dati di cui ha bisogno:
architettura client/server a 3 livelli


Dato l'ampio uso del termine architettura a 3 livelli, questa può talvolta definire anche le seguenti architetture:

Condivisione di applicazioni tra client, server intermedi e server aziendali;

Condivisione d'applicazione tra client, server d'applicazione e server di database aziendale.

Confronto tra i due tipi di architettura

L'architettura a due livelli è quindi un'architettura client/server nella quale il server è polivalente, cioè è capace di fornire direttamente l'insieme delle risorse richieste dal client.

Nell'architettura a 3 livelli invece, le applicazioni a livello del server sono "delocalizzate", il che significa che ogni server è specializzato in un compito (server web/server database ad esempio). L'architettura a tre livelli permette:

Una più grande flessibilità;

Una maggiore sicurezza dato che questa può essere definita in modo indipendente per ogni servizio e ad ogni livello;

Delle performance migliori, dato che condivide dei compiti tra i differenti server.

L'architettura multi livello

Nell'architettura a 3 livelli, ogni server (livello 2 e 3) svolge un compito (un servizio) specializzato. Un server può quindi usare i servizi di uno o più altri server per fornire il proprio servizio. Di conseguenza, l'architettura a tre livelli è potenzialmente un'architettura a N livelli:

architettura multi-livelli

Vedi anche :

Networking - 3-Tier Client/Server Architecture
Networking - 3-Tier Client/Server Architecture
Redes - Arquitectura Cliente/Servidor en 3 niveles
Redes - Arquitectura Cliente/Servidor en 3 niveles
Netzwerke - Client/Server Architektur auf 3 Niveaus
Netzwerke - Client/Server Architektur auf 3 Niveaus
Réseaux - Architecture client/serveur à 3 niveaux
Réseaux - Architecture client/serveur à 3 niveaux
Redes - Arquitectura cliente/servidor de 3 níveis
Redes - Arquitectura cliente/servidor de 3 níveis
Il documento intitolato « Reti - Architettura client/server a 3 livelli » da CCM (it.ccm.net) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.