Bombe software

Fai una domanda
Vengono dette bombe software i dispositivi programmati il cui scatenamento si effettua in un momento determinato sfruttando la data del sistema, il lancio di un comando, o qualsiasi altro richiamo al sistema. Quindi questo tipo di virus è capace di attivarsi ad un momento preciso su un gran numero di terminali (si parla allora di bomba a scoppio ritardato o di bomba temporale).

Esempi di bombe temporali sono state quella del giorno di San Valentino, o l'anniversario di un evento importante: la bomba software Chernobyl si è attivata il 26 aprile 1999, giorno del 13° anniversario della catastrofe nucleare. Le bombe software sono generalmente utilizzate con lo scopo di creare un blocco di servizio saturando le connessioni di rete di un sito, di un servizio in linea o di un'azienda.

Foto: © Martial Red – Shutterstock.com
Jean-François Pillou

I nostri contenuti sono creati in collaborazione con esperti di high-tech, sotto la direzione di Jean-François Pillou, fondatore di CCM.net e digital director del Gruppo Figaro. CCM è un sito di high-tech leader a livello internazionale ed è disponibile in 11 lingue.

Scopri di più sul team CCM

Potrebbe anche interessarti

Ultimo aggiornamento 16 gennaio 2018 alle 15:08 da Antonello Ciccarello.

Il documento intitolato «Bombe software» dal sito CCM (https://it.ccm.net/) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.