Come bloccare un sito con Google Chrome

Aprile 2017

Se si condivide il proprio PC con altre persone, sicuramente si potrà avere il bisogno di bloccare l’accesso a determinate pagine web, come quelli per adulti o siti per download di dubbia reputazione. Per fare questo si può modificare un file Host, installare un programma parent control, utilizzare un antivirus, ecc. Tuttavia, se si utilizza Google Chrome la procedura di blocco siti internet è facilitata, poiché basterà inserire l’URL del sito che si desidera bloccare, tra le impostazioni del contenuto del browser.

Come si fa a bloccare un sito con Google Chrome

Aprire il browser Google Chrome, fare clic su Personalizza, poi controlla Google Chrome e poi selezionare Impostazioni. Andare alla fine della pagina e cliccare su Mostra impostazioni avanzate. Nella sezione Privacy, fare clic su Impostazioni contenuti. Nella sessione Immagini, cliccare su Gestisci eccezioni:



Nella finestra visualizzata, inserire sotto URL di dominio il sito che si vuole bloccare, poi scegliere Blocca dal menu a tendina di fianco Comportamento. Fatto, cliccare su Fine:



Allo stesso modo, tornando alla finestra Impostazioni contenuti, cliccare su Gestione Eccezioni, posto sotto la sessione JavaScript, e inserire il sito da bloccare sotto la dicitura Schema nome host > Blocca, dal menu a tendina e poi Fine:


Foto: © Google.

Potrebbe anche interessarti

L'articolo originale è stato scritto da . Tradotto da e-claudia. Ultimo aggiornamento 7 aprile 2017 alle 14:56 da AntonelloCCM.
Il documento intitolato «Come bloccare un sito con Google Chrome» dal sito CCM (it.ccm.net) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.