Sistema operativo - Windows - Trucchi - Personalizzazione organi

Dicembre 2016
Il sistema operativo Microsoft Windows può essere facilmente personalizzabile. In questa guida vedremo alcuni trucchi da eseguire per modificare alcuni parametri.


Aggiungere degli elementi nel menu Start

Potete aggiungere dei collegamenti a delle cartelle o file nel menu start andando su Start > Parametri > Barra degli strumenti > Menu Start > Avanzate (o andando in c:windows/menu start). Tuttavia l'operazione si complica se volete creare un collegamento a degli elementi come il cestino o ancora il pannello di configurazione. In effetti basta nominare le cartelle create come segue:

Pannello di configurazione.{21EC2020-3AEA-1069-A2DD-08002B30309D};

Stampanti.{2227A280-3AEA-1069-A2DE-08002B30309D};

Cestino.{645FF040-5081-101B-9F08-00AA002F954E};

Accesso alla rete da remoto.{992CFFA0-F557-101A-88EC-00DD010CCC48}
;

Portadocumenti.{85BBD920-42A0-1069-A2E4-08002B30309D};

Exchange.{00020D75-0000-0000-C000-000000000046} (Microsoft Exchange);

Archivio.{FF393560-C2A7-11CF-BFF4-444553540000} (Archivio degli accessi ad internet).

Recuperare il menu Start

In caso di errore di manipolazione, o nel caso vogliate ritrovare il menu start originario, basta eseguire (Start/Esegui) il comando: GRPCONV /S.

Eliminare gli elementi dal menu start

Lanciate Regedit e andate in HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\Windows\CurrentVersion\Policies\Explorer, mettendo le stringhe di carattere seguenti a 01 succede che:

Noclose, Windows non si chiude più;

Nodesktop, elimina le icone del desktop;

Nofind, toglie l'opzione "Cerca" da Start;

Norun, toglie l'opzione "Esegui" da Start;

NoSetTaskBar, immobilizza la barra degli strumenti;

NoStartBanner, elimina il messaggio di partenza nella barra degli strumenti;

NoStartMenuSubFolders, disattiva le sotto-cartelle di Start;

NosaveSettings, evita il salvataggio del desktop durante l'arresto di Windows.

I parametri del file msdos.sys

Il file c:\msdos.sys permette di configurare numerosi aspetti relativi al cambiamento di Windows. È un file di testo che contiene delle linee di forma: Option=0, che permette di definire in modo binario (si o no) delle opzioni di avvio.

Questo file è in attributo sola lettura e sistema, bisogna quindi fare attenzione a disattivare gli attributi di questi file.

Nota Bene: la modifica di questo file è rischiosa, è meglio quindi fare una copia di salvataggio e assicurarsi di avere un disco di avvio se dovesse servire.

Vi sono più sezioni in questo file delimitate da linee simili a "[section]":

Sezione [Paths]

HostWinBootDrv=, indica il disco di avvio (quello su cui si fa boot);

WinBootDir=, designa la cartella dove si trovano i file necessari all'avvio di Windows;

WinDir=, indica la cartella in cui è installato Windows.

Sezione [Options]

BootDelay=, indica il tempo (in secondi) di temporizzazione all'avvio durante il quale si può premere il tasto F8/F5, ecc. (il valore di default è 2);

BootFailSafe=, permette di scegliere di avviare sempre in modalità senza fallimento (0 per la modalità normale, 1 per la modalità senza fallimento);

BootGUI=, 1 avvia l'interfaccia grafica (Quella che chiamate Windows), 0 avvia la modalità in linea di comando solamente (Quella che chiamate Dos);

BootKeys=, permette di impedire l'utilizzo dei tasti funzione (F5,F6 e F8) all'avvio (0 li impedisce (l'opzione BootDelay è quindi obsoleta), 1 ne permette l'uso);

BootMenu=, permette di visualizzare il menu di avvio (equivale a premere il tasto F8. Il valore di default è 0);

BootMenuDefault=, indica la scelta del menu di avvio da default (normalmente 3, 4 con il supporto di rete);

BootMenuDelay=, numero di secondi durante i quali il menu di avvio di Windows si visualizza (30 secondi da default);

BootMulti=, permette di attivare il multi-boot (0 da default indica che il multi-boot è disattivo, 1 attivo);

BootWin=, permette (quando indica 0 di avviare su una vecchia versione di DOS (se Windows è stato installato sopra);

DblSpace=, il valore 1 (da default) carica il driver dblspace.bin;

DoubleBuffer=, il valore 1 autorizza il double-buffer dei controllori scsi. Il valore di default è 0;

DrvSpace=, il valore 1 (da default) carica il driver drvspace.bin;

LoadTop=, permette il caricamento nella memoria superiore di command.com e/o drvspace.bin;

Logo=, il valore 0 disattiva il logo animato "avvio di Windows";

Network=, permette di attivare l'avvio in modalità senza fallimento con un suppporto di rete.

Potrebbe anche interessarti :
Il documento intitolato « Sistema operativo - Windows - Trucchi - Personalizzazione organi » da CCM (it.ccm.net) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.