Creare una rete WiFi ad hoc

Luglio 2016
Se disponete di due o più computer dotati di adattatori senza fili (schede WiFi), è possibile collegarli molto semplicemente in rete configurando una rete detta «ad hoc», cioè una rete peer to peer, senza usare un punto d'accesso. Se un computer di rete ad hoc possiede una connessione internet, sarà allora possibile condividerla con gli atri computer della rete, come nel caso di una rete locale tradizionale.


Installazione dell'adattatore senza fili

Prima di tutto, è necessario dotare tutti i terminali della futura rete ad hoc di un adattatore senza fili e di installare i driver. Una nuova icona apparirà nella barra degli strumenti, indicando la presenza di un adattatore senza fili attivo nel computer:

Icona della rete senza fili


Per default, Windows XP propone un assistente che permette di configurare le reti senza fili. L'assistente di configurazione per reti senza fili di Microsoft Windows XP disattiva gli strumenti di configurazione dei produttori. Per disattivare lo strumento di Windows XP, basta cliccare su Start > Pannello di controllo > Connessioni di rete, poi clic destro sull'icona corrispondente alla rete senza fili e scegliere Proprietà. Nella finestra configurazione reti senza fili selezionare o deselezionare Usa Windows per configurare le impostazioni della rete senza fili:

Finestra di dialogo - Usa Windows per configurare le impostazioni della rete senza fili


Questa manipolazione consiste nell'attivare o disattivare il servizio di configurazione automatica delle reti senza fili di Windows XP. Un'alternativa consiste nell'andare nel Pannello di controllo > Strumenti d'amministrazione > Servizi, poi avviare o bloccare il servizio Configurazione automatica senza fili.

Nel resto dell'articolo, l'insieme delle manipolazioni saranno fatte grazie all'assistente di Windows XP (Service pack 2).

Configurazione di rete WiFi ad hoc

La finestra di dialogo delle proprietà della connessione wireless (finestra configurazione reti senza fili) presenta le reti rilevate dall'adattatore senza fili e permette di configurarle.

Per creare una rete ad hoc, è necessario aggiungere una nuova rete, reperibile da un nome unico, il SSID. Per fare questo, clic su Aggiungi.... Si aprirà allora una nuova finestra di dialogo:

Creazione di una rete ad hoc


Per creare la rete ad hoc, basta inserire in ogni computer della futura rete lo stesso SSID e di selezionare la casella «Rete computer a computer (ad hoc)». Le altre opzioni servono a rinforzare la sicurezza. In un primo tempo, lasciate la rete completamente aperta, per non moltiplicare i parametri rischiando di impedire la prima messa in rete. Da quel momento, i terminali della rete ad hoc dovrebbero essere collegati insieme.

Risoluzione dei problemi

Se l'icona della barra degli strumenti visualizza una piccola croce, questo significa che il computer non è connesso alla rete wireless; ecco allora qualche punto da verificare:

Nell'elenco delle reti senza fili disponibili (clic sull'icona Connessione rete senza fili della barra degli strumenti), deve apparire l'SSID della rete ad hoc. Un doppio clic sul suo nome permette di connettervisi;

Se questo non avviene, aprite le proprietà di connessione rete senza fili (finestra configurazione reti senza fili), clic su Avanzate e verificate che il computer non sia configurato su Reti con punto d'accesso;

Se anche questo non dovesse funzionare, si deve disattivare temporaneamente i firewall personali (compresi i firewall di Windows XP), per ridurre il numero delle cause di fallimento possibili.

Configurazione IP

Le tappe precedenti consentono di creare delle connettività tra i terminali. Tuttavia, per poter utilizzare appieno la rete, è necessario definire allora un indirizzo IP per i terminali della rete e attivare dei servizi (server web, file condivisi, condivisione della connessione internet, ecc.).

Per una rete così è necessario usare un indirizzo IP privato. Esistono campi d'indirizzo riservati a questo scopo, all'occorrenza 192.168.0.1 a 192.168.0.255 sarà sufficiente (o 192.168.1.1 a 192.168.1.255 se già possedete una rete locale con l'indirizzo precedente).

Se uno dei computer con rete ad hoc possiede una connessione internet che vorrebbe condividere con gli altri computer della rete, l'abitudine vuole che il primo si chiami 192.168.0.1 (o 192.168.1.1), ma si tratta solo di una convenzione. Gli altri terminali prenderanno così degli indirizzi dallo stesso campo: 192.168.0.2, ecc.

Per configurare il terminale, poi, basta fare clic destro sull'icona corrispondente alla connessione reti senza fili, poi scegliere Proprietà:

Proprietà della connessione di rete


Quindi Nella lista dei protocolli, selezionare «Protocolli internet (TCP/IP)» e cliccare su Proprietà:

TCP-IP


Assegnate l'indirizzo IP di ogni terminale, facendo attenzione a non mettere lo stesso indirizzo IP due volte, 255.255.255.0 come maschera di sub-rete ed eventualmente anche l'indirizzo IP del terminale che condivide il suo accesso internet (gateway predefinito, per convenzione con l'indirizzo 192.168.0.1):



Nei campi che riguardano il DNS, inserite gli indirizzi IP dei server DNS corrispondenti al provider del terminale connesso ad internet. Per conoscerli, basta per esempio inserire il comando seguente (Start/Esegui) nel terminale connesso a internet:
cmd /k ipconfig /all


A questo punto non resta che testare la connessione tra i terminali della rete ad hoc.

Vedi anche :

Creating an ad hoc WiFi network
Creating an ad hoc WiFi network
Creación de una red WiFi ad hoc
Creación de una red WiFi ad hoc
Ein WiFi ad-hoc-Netzwerk einrichten
Ein WiFi ad-hoc-Netzwerk einrichten
Créer un réseau WiFi ad hoc
Créer un réseau WiFi ad hoc
Criar uma rede WiFi ad hoc
Criar uma rede WiFi ad hoc
Il documento intitolato « Creare una rete WiFi ad hoc » da CCM (it.ccm.net) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.