App gruppo Facebook parleranno tra loro

Antonello Ciccarello - 7 marzo 2019 - 08:43
App gruppo Facebook parleranno tra loro
Mark Zuckerberg conferma l'intento di far dialogare le app del gruppo Facebook: WhatsApp, Messenger e Instagram.

(CCM) — Presto le app del gruppo Facebook parleranno tra loro. Questa notizia, anticipata già a fine gennaio dal New York Times, trova adesso conferma dalla voce più autorevole della società di Menlo Park, ovvero quella del fondatore e CEO di Facebook, Mark Zuckerberg. Secondo quanto dichiarato dallo stesso Zuckerberg in un post su Facebook, le app Instagram, Messenger e WhatsApp saranno presto in grado di dialogare fra loro. Questo significa che un utente WhatsApp potrà inviare un messaggio ad un utente Instagram o Messenger (e viceversa). Inoltre, nei piani di Facebook, è prevista l’estensione di questa interoperabilità anche agli SMS.

Questa nuova piattaforma di comunicazione, come si legge ancora sul post di Zuckerberg, sarà incentrata sulla privacy e sulla sicurezza. Una buona notizia se si pensa che negli ultimi tempi Facebook è stata inondata di critiche relative proprio alla privacy, dall’invio dei dati personali ad app terze, fino al più recente "scandalo" relativo ai numeri di telefono degli utenti che rimangono accessibili a tutti, senza alcun blocco per la privacy. Facebook svilupperà quindi questa nuova piattaforma basandosi su sei principi essenziali: Le interazioni private, la crittografia (end-to-end), la riduzione della permanenza, la sicurezza, l’interoperabilità e l’archiviazione sicura dei dati.

Con questa nuova mossa Facebook vuole garantire ai propri utenti non solo la possibilità di comunicare con il resto del mondo, ma anche di farlo utilizzando dei canali privati, in modo che questi sappiano che le informazioni scambiate non potranno mai essere acquisite da terzi esterni alla chat. Gli utenti di WhatsApp, Instagram e Messenger saranno felici della prossima integrazione delle tre app (il tutto all’insegna della privacy)? Lo scopriremo nei prossimi mesi. Stay tuned.

Foto: © iStock.