Facebook arrivano le petizioni online

Antonello Ciccarello - 23 gennaio 2019 - 08:37
Facebook arrivano le petizioni online
Facebook lancia la funzione per avviare petizioni online, chiamata Community Actions, ma solo per cause politiche.

(CCM) — Facebook conferma ancora una volta la sua volontà di essere uno strumento utile a livello sociale. Dopo la funzione Safety Check o le più recenti raccolte fondi di beneficienza per i compleanni, adesso l’azienda di Menlo Park ha deciso di attivare una nuova funzione, chiamata Community Actions, per avviare delle petizioni online. A svelarlo è stato il sito web TechCrunch. Questo nuovo strumento di Facebook, al momento, è disponibile soltanto negli Stati Uniti ed è riferito a petizioni online di tipo politico, coinvolgendo anche autorità locali, associazioni e politici attraverso i tag.

A differenza di altri strumenti di petizioni online che prendono in considerazione diversi tipi cause, come ad esempio Change.org, Community Actions sarà una piattaforma incentrata principalmente sulla politica. Per supportare una petizione basterà un solo click direttamente sul News Feed di Facebook oppure, entrare sulla pagina dedicata, in cui sono presenti la descrizione, il numero dei sostenitori, ma anche i pulsanti per seguire la petizione online, invitare altri utenti o condividere il Community Actions. Alcuni esempi a riguardo, sempre provenienti dagli Stati Uniti, sono le petizioni online "Moratorium of New Drilling" in Colorado, contro le trivellazioni per gas e petrolio, oppure "St. Augustine Performing Art Centre", per la costruzione di un centro per arti e spettacolo a St. Augustine, in Florida.

Con Community Actions, Facebook lancia un nuovo potente mezzo volto a migliorare la società (come già fatto con le fake news), ma potrebbe anche avere delle conseguenze negative, se usato per petizioni non proprio utili o discriminatorie. La società di Mark Zuckerberg riuscirà a mantenere un attento e perenne controllo sulle petizioni online create dagli utenti o questo strumento un giorno gli si ritorcerà contro? Solo il tempo potrà dirlo.

Foto: © Chalermphon Kumchai - 123RF.com