Nintendo rinuncerà a console domestiche?

Antonello Ciccarello - 8 gennaio 2019 - 08:17
Nintendo rinuncerà a console domestiche?
Nintendo in futuro potrebbe abbandonare lo sviluppo delle console domestiche, parola del presidente Furukawa.

(CCM) — Nintendo Switch, la console delle meraviglie è stato un successo sotto tutti i punti di vista e da qualche tempo si inizia a parlare anche di una probabile Nintendo Switch 2.0 (o almeno di un potenziamento), che però potrebbe non arrivare mai. Questo trend molto positivo per Nintendo potrebbe comunque non durare per sempre e sembra che l’azienda giapponese potrebbe anche non sviluppare delle console domestiche in futuro. A rivelarlo è lo stesso presidente dell’azienda nipponica, Shuntaro Furukawa, alla redazione di Nikkei.

Il presidente della compagnia ha dichiarato che: "Nintendo sviluppa console ormai da 30 anni, ma la sua storia comincia da ben più lontano (la fondazione risale al 1889, n.d.r.). L’attenzione dell’azienda, a lungo termine, potrebbe essere quella di allontanarsi dalle console domestiche. La flessibilità è importante quando l’ingegno". In effetti, se si pensa a Nintendo Switch, l’appellativo di "console domestica" è un po’ riduttivo, dal momento che questa console che ha puntato tutto sul suo essere ibrida. Non è chiaro se l’azienda giapponese continuerà su questi passi oppure concentrerà i suoi sforzi sulla creazione di nuovi titoli, pensati per il game streaming.

Nonostante i piani del futuro di Nintendo rimangono ancora incerti, questa intervista di Furukawa ha fatto allarmare i fan della Grande N, i quali non sono ancora pronti (e forse non lo saranno mai) all’idea di un abbandono totale delle console domestiche da parte di Nintendo. L’azienda di Kyoto dirà davvero addio alle console casalinghe? Che ne sarà di un possibile successore di Nintendo Switch? La risposta è sempre un’incognita.

Foto: © Barone Firenze – Shutterstock.com