Google Assistant promuove la gentilezza

Antonello Ciccarello - 30 novembre 2018 - 09:49
Google Assistant promuove la gentilezza
Utilizzando Google Assistant, se si usano espressioni come "per favore", si riceveranno risposte più gentili.

(CCM) — Con la gentilezza si ottiene tutto. Questo è quello che Google cercherà di insegnare a grandi e bambini, non solo a Natale. Come riportato sul proprio blog ufficiale, l’azienda di Mountain View ha infatti attivato una nuova funzione per Google Assistant (il suo famoso assistente virtuale tra i più utilizzati al mondo) chiamata "Pretty Please". Con questa feature si vogliono infatti incoraggiare un comportamento più educato, grazie all’utilizzo di espressioni come "per favore" oppure "grazie".


Se le richieste su Google Assistant verranno effettuate con gentilezza, anche l’assistente virtuale sarà in grado di dare risposte cortesi. Se ad esempio si vuole chiedere di attivare il timer per 5 minuti, con la formula "Hey Google, per favore imposta un timer per 10 minuti", Google Assistant risponderà "Grazie per avermelo chiesto gentilmente. Va bene 10 minuti".

Un’altra novità di Google Assistant riguarda la possibilità di poter creare delle liste, come avviene su Google Keep. Chiedendo "Hey Google crea una lista di regali" oppure "cosa c’è nella mia lista delle cose da fare?", Google Assistant eseguirà velocemente le operazioni richieste.

Pretty Please di Google Assistant e le altre novità svelate dalla società di Mountain View sono già attive negli Stati Uniti, ma è probabile che verranno introdotte in anche in Italia e negli altri paesi europei a partire dalle prossime settimane. Stay tuned.

Foto: © Google.