WhatsApp segnalerà i link sospetti

AntonelloCCM - 9 luglio 2018 - 11:06
WhatsApp segnalerà i link sospetti
WhatsApp, a partire dalla versione WhatsApp Beta 2.18.204, segnalerà i link sospetti che arrivano come spam.

(CCM) — Continua la lotta di WhatsApp contro le catene di sant’Antonio, gli spam e le truffe. Dopo la possibilità di introdurre un’etichetta anti-spam capace di individuare se i messaggi sono stati condivisi più volte, su più dispositivi, adesso l’app di messaggistica istantanea più amata al mondo fa un ulteriore passo avanti con l’arrivo di una nuova funzione grazie alla quale WhatsApp segnalerà i link sospetti. A riportare la novità è, ancora una volta, l’aggiornatissimo team di WABetaInfo, il quale ha prontamente pubblicato la notizia sul suo account ufficiale Twitter.


Secondo quanto rivelato da WABetaInfo, la nuova feature chiamata Suspicious Link Detection è già attiva per la versione WhatsApp Beta 2.18.204. Quando si riceve un messaggio su WhatsApp, contenente un link di questo genere, l’app lo analizza per comprendere se questo reindirizza ad un sito fake o alternativo. Se WhatsApp dovesse percepire il link del messaggio come sospetto, allora apparirà un’etichetta in rosso, con l’avvertimento "Suspicious link" (ovvero "link sospetto"). Se si cercherà di aprire comunque il link riportato, apparirà un messaggio che informa che: "il link che si sta per aprire contiene caratteri inusuali. Forse cerca di apparire come un altro sito". A questo punto la scelta di aprire il link o tornare indietro è responsabilità dell’utente.

Come già accennato, questa nuova feature è disponibile soltanto nella versione Beta dell’app di messaggistica del gruppo Facebook, ma presto WhatsApp segnalerà i link sospetti anche nella versione ufficiale. Non è ancora chiaro quando questo sarà possibile, ma questa funzione, unita all’etichetta anti-spam, potrebbe essere di grande aiuto per provare a fermare una volta per tutte le truffe e la disinformazione che dilagano sempre più su WhatsApp e, in generale, sul web. Stay tuned.

Foto: © dennizn - Shutterstock.com