MacBook brevetto per cerniera flessibile

AntonelloCCM - 29 maggio 2018 - 10:57

MacBook brevetto per cerniera flessibile

Svelato un brevetto di Apple per un nuovo MacBook con cerniera flessibile, in pieno Surface Book di Microsoft.

(CCM) — Grandi novità in casa Apple. Non si tratta del prossimo modello di iPhone X o iPhone SE 2 (denominato iPhone low cost), ma del notebook di Cupertino, ovvero il MacBook. Recentemente è stato infatti scoperto un brevetto relativo ad un nuovo modello di MacBook, il quale sarebbe dotato di cerniera flessibile. L’idea sarebbe simile a quella già sperimentata da Microsoft per il suo Surface Book, anche se con qualche differenza. Inoltre il brevetto della cerniera flessibile del MacBook è stato depositato all’European Patent Office per la prima volta nel 2013 (quindi non si può parlare di plagio perché il Surface Book è del 2015), ma l’ultimo aggiornamento risale al 2017.



Come si può notare dal brevetto pubblicato sul sito web Patently Apple, la cerniera flessibile del MacBook, denominata "Living Hinge", sarebbe composta da un singolo pezzo (e non ad incastro), ottenendo così una struttura rigida per la scocca del MacBook, come se fosse una conchiglia. Questo design con cerniera flessibile permetterebbe di piegare a metà il dispositivo garantendo inoltre più resistenza.

Come sempre accade in questi casi, Apple non ha ancora rilasciato alcuna comunicazione in merito ad una futura applicazione di questa cerniera flessibile sui propri MacBook. Bisogna infatti ricordare che si tratta ancora di un brevetto e potrebbe rimanere tale. Considerando però che i dispositivi pieghevoli sono sempre più presi in considerazione, soprattutto per quanto riguarda gli smartphone (uno degli ultimi brevetti riguarda uno smartphone flessibile Huawei), Apple potrebbe decidere anche di trasformare presto questo brevetto in realtà e, perché no, lanciare anche un nuovo iPhone pieghevole (secondo i più recenti rumors ciò dovrebbe accadere nel 2020). Il futuro è dei dispositivi, laptop e MacBook flessibili? Tutte le premesse portano al sì. Stay tuned.

Foto: © pio3 - Shutterstock.com