Google Family Link arriva in Italia

AntonelloCCM - 23 maggio 2018 - 09:39

Google Family Link arriva in Italia

Google Family Link, la funzione che permette ai genitori di monitorare i propri figli è disponibile in Italia.

(CCM) — I genitori italiani potranno finalmente avere uno strumento in più per la salvaguardia dei propri figli, almeno per quanto riguarda la loro attività con lo smartphone. Nei giorni scorsi, infatti, Google ha rilasciato il nuovo servizio Google Family Link anche in Europa. Questo nuovo "parental control" dedicato alo smartphone era già stato introdotto lo scorso anno negli Stati Uniti, ma adesso anche altri ventotto paesi europei, tra cui Francia, Germania, Spagna, Svezia, Danimarca, Polonia, Paesi Bassi, Belgio e Italia, potranno usufruire di questo nuovo interessante servizio.



Come tutte le altre app, Google Family Link è scaricabile dal Google Play Store. Una volta installata, i genitori possono facilmente creare un account per i propri figli. Tramite questo servizio, infatti, è possibile vedere quanto tempo i bambini passano davanti lo schermo dello smartphone o tablet, impostare un’ora di blocco per andare a dormire, quali app stanno per scaricare e, dare il consenso o il dissenso, per installarle, e così via.

Naturalmente non tutte le app sono controllabili. Ad esempio il lettore musicale o le app di messaggistica istantanea, come WhatsApp, Facebook Messenger o Telegram, non sono controllabili ciò significa che i genitori non potranno fare completamente affidamento su Google Family Link, ma dovranno sempre tenere d’occhio i propri figli nel modo tradizionale. Per quanto riguarda l’Italia, i genitori potranno gestire gli account dei figli fino ai 13 anni (l’età è variabile in altri paesi europei).

Google Family Link sarà uno strumento utile per i genitori preoccupati per il troppo utilizzo della tecnologia da parte dei propri figli? Anche se ad oggi non è uno strumento completo (vedi le app di messaggistica), di sicuro si rivelerà un ottimo alleato per la "sicurezza digitale dei bambini". Stay tuned.

Foto: © iStock.