Nintendo Switch falla rischio pirateria

AntonelloCCM - 25 aprile 2018 - 10:29
Nintendo Switch falla rischio pirateria
Tutte le Nintendo Switch, a causa di una falla al chip Nvidia Tegra X1, sono rischio pirateria da parte di hacker.

(CCM) — Brutte notizie in casa Nintendo. Nintendo Switch, la console dei miracoli, che ha fatto innamorare milioni di gamers in tutto il mondo, ribaltando i magri risultati ottenuti con Nintendo Wii U (in termini di vendite), è vittima di una falla al processore Nvidia Tegra X1, che la espone al rischio pirateria. Secondo quanto riportato da Katherine Temkin del team hacking ReSwitched su Github, questa vulnerabilità è presente su tutte le Nintendo Switch vendute e in commercio, per il momento, sembra non esserci soluzione dal lato software (ossia un aggiornamento patch) che possa risolvere il problema.


La falla coldboot al chip Nivida Tegra X1, il cui nome è Fusée Gelée, consente agli hacker di poter modificare facilmente la Nintendo Switch grazie ad un piccolo dispositivo hardware, utilizzando la modalità USB Recovery della console (modalità di ripristino USB). Modificare la Nintendo Switch (hackerare), consentirebbe quindi di poter cambiare i codici a proprio piacimento, inserendo così anche degli emulatori o addirittura un canale homebrew, come già accadeva con la Nintendo Wii.

Nintendo non ha ancora trovato una soluzione a questo problema, anche se potrebbe essere in grado di rilevare le Nintendo Switch hackerate, ma l’unica cosa che potrebbe fare in questo caso l’azienda giapponese è quella di impedire l’accesso ai servizi online a queste console. Non è ancora chiaro se le prossime Nintendo Switch che arriveranno sul mercato saranno prodotte con un processore diverso da Nvidia Tegra X1, ma questa sembra una delle soluzioni migliori per evitare il rischio pirateria, anche se il problema rimarrebbe per le console già vendute. I proprietari di Nintendo Switch faranno un pensierino alla possibilità di hackerare la propria console o Nintendo può fare sogni tranquilli? Solo il tempo potrà dirlo.

Foto: © Nintendo.