Samsung batte Apple sul tempo e presenta Galaxy Gear

Samsung batte Apple sul tempo e presenta Galaxy Gear
Apple è stata la prima a parlarne ma ha poi perso terreno sul tema e Samsung è stata più veloce: lo smartwatch Galaxy Gear è qui.

L'ultimo gioiellino tecnologico marchiato Samsung è stato presentato ieri all'Ifa 2013 di Berlino e sarà disponibile dal 25 settembre prossimo. Un condensato di potenzialità e innovazione racchiuse in soli 1,63 pollici, Galaxy Gear è il primo prodotto di questo tipo della casa coreana e si differenzia dai suoi predecessori di altre marche per alcune funzionalità interessanti. Prima di tutto con Gear potremo non solo ricevere notifiche di email e messaggi, ma potremo anche rispondere e accettare chiamate: con il solo movimento del braccio verso l'altro e l'avvicinamento dell'orologio all'orecchio potremo chiacchierare con l'amica o rispondere al datore di lavoro.

Va detto che Samsung Galaxy Gear funziona in accoppiata con altri dispositivi della serie Galaxy, dallo smartphone S3 fino al nuovo Galaxy Note III presentato appena prima dello smartwatch. Nel momento in cui una notifica di email ricevuta appare sul nostro orologio, basterà prendere il device ad esso collegato e la troveremo già aperta sul display pronta per essere letta. Sfruttando il sistema di riconoscimento vocale S Voice, Galaxy Gear di chiamare un contatto in rubrica, controllare le previsioni meteo, impostare la sveglia, dettare messaggi e aggiungere nuove voci in agenda. La cosa che risulta più innovativa rispetto ai predecessori è la fotocamera da 1.9 megapixel per fotografare o registrare video senza dover prendere il cellulare rischiando di perdere l'attimo che vogliamo immortalare. Samsung Galaxy Gear è senza dubbio un buon prodotto, resta da capire quanto sarà utile.

Immagine schermata