Twitter viaggia verso l'e-commerce

Twitter viaggia verso l'e-commerce
Forte del fatto che la grande maggioranza dei consumatori ha preso confidenza con lo shopping online, Twitter si muove in quella direzione e si prepara allo sbarco in borsa.

Un primo importante passo è stato fatto con l'assunzione di Nathan Hubbard come direttore commerciale. Hubbard ha accumulato esperienza in anni da CEO di Ticketmaster, uno dei più famosi siti di vendita online di biglietti per eventi sportivi e concerti, ed è pronto a costruire un nuovo modello di business per il sito di microblogging.
"Credo nel potere della casualità e della situazionalità del commercio. Twitter è il posto giusto per far fruttare queste opportunità", ha affermato il nuovo head of commercial di Twitter in riferimento alla grande potenzialità del microblog e del livetwitting durante gli eventi, occasioni che le aziende potrebbero sfruttare per pubblicizzare i propri prodotti, giocando sull'euforia di gruppo creata dall'evento stesso.

L'intenzione di Hubbard è di offrire all'utente di Twitter la possibilità di completare l'acquisto direttamente all'interno del social, senza quindi essere obbligato ad uscire da esso e a collegarsi al sito dell'azienda. Un primo esperimento è stato fatto lo scorso febbraio con American Express: i clienti AE devono twittare l'intenzione di comprare un prodotto con un hashtag dedicato ed in seguito fare un retweet della conferma ricevuta dall'account @AmexSync. La transazione non si può comunque, per ora, concludere direttamente su Twitter, bisogna prima dare prima un consenso via mail. Le prime reazioni tra gli addetti del settore sono state positive: a differenza di altri social network in cui l'e-commerce non ha spopolato, Twitter potrebbe essere veramente un terreno fertile per questo nuovo tipo di commercio.

Immagine sito American Express