Apple non è la sola a lavorare su uno smartwatch

Apple non è la sola a lavorare su uno smartwatch
Che il mondo della moda si adegui: gli accessori diventano sempre più hi-tech e aziende come Google, Sony e Apple sono pronte a presentare nuovi rivoluzionari gadget.

La prima è Sony che ha presentato il nuovo Smartwatch2, con sistema operativo Android e integrato con gli smartphone Xperia. Un giocattolino con display da 1,6 pollici e batterie che garantiscono una durata di 4 giorni con un utilizzo moderato. Lo smartwatch si interfaccerà con lo smartphone Android con il quale condividerà contatti, calendari e player. Google, prossima all'uscita degli ormai famosi Google Glass, ha in progetto di rivelare il proprio smartwatch entro la fine del 2013. Poteva mancare Samsung? La casa coreana ha dichiarato di essere al lavoro da tempo su un progetto del genere che, presumibilmente, si inserirà nella linea dei Galaxy. Anche Foxconn si fa largo nella mischia, presentando a pochi eletti un orologio compatibile con iPhone che inoltra i messaggi, invia notifiche di Facebook e misura la frequenza cardiaca di chi lo indossa.

All'appello per ora manca Apple con il suo iWatch, prodotto di cui si parla ormai da quasi un annetto. Se non c'è alcun dubbio che Cupertino abbia in produzione un orologio hi-tech, poco si sa ancora riguardo le caratteristiche tecniche e funzionali di questo gioiellino. Certo è che il mondo lo attende e tutti sono li curiosare tra le stringhe dei codici di iOS7 alla ricerca di qualche spoiler. L'unica cosa certa è che Apple ha recentemente registrato il nome iWatch in Giappone, Turchia e Messico. Sembra che manchi davvero poco ma Apple deve sbrigarsi se non vuole farsi superare dai concorrenti!

Immagine sito Sony