Facebook lancia Graph Search negli States

Facebook lancia Graph Search negli States
Il nuovo motore di ricerca di Facebook è in funzione da oggi negli Stati Uniti. Un test annunciato da mesi per un servizio che potrebbe presto estendersi al resto del mondo.

Graph Search permetterà ad ogni utente del celebre social network di consultare la propria banca dati personale ponendo domande precise. Chi ha un profilo Facebook potrà ad esempio digitare la domanda "Quale tra i miei amici abita a Londra" per ottenere una lista dettagliata con tutti i risultati. E se Facebook non dovesse riuscire a trovare la risposta alla domanda, la ricerca si estenderà tutto il web con il motore di ricerca Bing. Il sistema è ancora perfettibile, in quanto ad esempio la ricerca con Graph Search si blocca davanti ad applicazioni che non appartengono a Facebook, e non può decodificare alcuni elementi, tra cui gli aggiornamenti di stato. Avere a disposizione in questo modo tutte le informazioni degli utenti, d'altra parte, potrebbe anche permettere di fare domande (e trovare risposte) imbarazzanti, catalogando ad esempio i propri amici sulla base di risposte goliardiche o provocatorie, iscrizioni involontarie a pagine che hanno cambiato oggetto, like "sfuggiti" per errore e molto altro.

L'interfaccia proposta agli utenti americani è semplicissima: sulla parte superiore dell'home page vedranno apparire uno spazio identico a quello di ogni altro motore di ricerca. Al suo interno basterà digitare una domanda in inglese per ottenere la risposta. E se gli USA, essendo i primi a testare il sistema, faranno "da cavia", probabilmente nell'arco di pochi mesi gli italiani potranno accedere ad un motore di ricerca perfezionato ed efficiente.

Immagine: Facebook