Apple batte Samsung sui brevetti

Apple batte Samsung sui brevetti
Il mercato della tecnologia diventa sempre più ricco e spietato, un ring dove le grandi case produttrici si battono sulla proprietà dei brevetti a suon di cause in tribunale.

La guerra più lunga e aspra è sicuramente quella tra Apple e Samsung, antagoniste nel segmento dei tablet e degli smartphone. L'ultima battaglia riguarda la tecnologia di bounce-back, quella cioè responsabile dell'effetto rimbalzo di immagini e documenti al termine dello scrolling delle pagine, tecnologia caratteristica degli schermi multi-touch di iPhone. Il giudice distrettuale della corte di Tokyo ha emesso un verdetto parziale in cui stabilisce la colpevolezza di Samsung, rea di aver installato tale tecnologia su tablet e smartphone Galaxy già distribuiti sul mercato.

Quel che resta da stabilire ora è l'ammontare del risarcimento che Samsung dovrà corrispondere ad Apple in misura dell'entità dei danni che la diffusione dei dispositivi incriminati ha arrecato alla casa di Cupertino. Nel frattempo il colosso sudcoreano ha provveduto ad effettuare alcune modifiche all'interfaccia grafica dello scrolling delle pagine, sostituendo l'effetto rimbalzo con una luce blu. Cause di questo tipo non sono nuove per Apple: soltanto poche settimane fa l'azienda ha vinto un ricorso contro Motorola e Google in merito alla proprietà di un brevetto relativo alla paternità del rilevatore di prossimità.

Immagine sito Samsung Galaxy S4