Facebook Home piace a Google

Facebook Home piace a Google
Chiamati a giudicare il nuovo Facebook Home, i vertici di Google hanno dato il loro personale e prestigioso ok.

Dopo aver testato il nuovo software, che ricordiamolo, è frutto di alcune modifiche attuate alla piattaforma Android, l'azienda californiana si è detta piacevolmente colpita dal prodotto ed ha sottolineato quanto sia innovativo Android: una piattaforma libera che permette alta personalizzazione e consente agli sviluppatori di mettere a punto nuovi software. "E' una vittoria per gli utenti che vogliono un'esperienza d'uso personalizzata basata su Facebook diversa da quella che si può trovare su Google Play - il cuore dell'ecosistema Android - assieme ai loro servizi preferiti di Google come Gmail, la ricerca e Google Maps", hanno dichiarato i portavoce di Google.

E' facile pensare che un prodotto che parte con l'approvazione del colosso di Mountain View abbia già una piccola dose di successo assicurato, ma non è così scontato come sembra. Nonostante l'accoglienza positiva riservata a questa novità, Google potrebbe temere un sorpasso di Facebook Phone su Nexus, lo smartphone prodotto da Google in collaborazione con LG. Sorprende soprattutto il fatto che Nexus non abbia il supporto di Facebook Home, disponibile invece su HTC e Samsung. Ciò potrebbe rappresentare un segnale di scontento da parte di Google, fiera si di Android, ma anche preoccupata del fatto che tutta questa libertà di modifiche possa far dimenticare agli utenti che il prodotto è di Google. Il software Facebook Home ha fatto il suo esordio su HTC First, uno smartphone di media fascia con schermo super LCD ad alta risoluzione. La fotocamera è da 5 Megapixel dotata di flash. 1 giga di RAM, processore dual core e 16 GB di memoria lo rendono un terminale buono ma con prestazioni nella media, non eccellenti.

Immagine: sito HTC