LucasArts chiude, addio alla divisione giochi Disney

LucasArts chiude, addio alla divisione giochi Disney
Dopo soli cinque mesi dall'acquisizione, la Disney dismette la sezione LucasArts, lasciando i fan di Star Wars a bocca asciutta.

L'annuncio della chiusura è stato dato da un portavoce della Lucasfilm, Miles Perkins, il quale ha comunicato anche la sospensione delle nuove uscite precedentemente annunciate. Niente Star Wars 1313, previsto per la fine del 2013, e Star Wars: First Assault, due titoli attesissimi dai fan della saga e dei giochi d'azione. La casa editrice di videogames, fondata dallo stesso George Lucas ormai 31 anni fa, era stata acquisita dalla Disney, insieme all'omonima casa cinematografica, cinque mesi fa, per un valore di 4 miliardi di dollari. Acquisizione che a quanto pare non ha dato i frutti sperati, facendo optare per la chiusura. ''Dopo aver valutato la nostra posizione sul mercato dei giochi, afferma la Disney, abbiamo deciso di trasformare LucasArts da divisione interna per lo sviluppo a un modello di concessione di licenze, minimizzando cosi' i rischi per la società".

La chiusura comporterà il licenziamento di circa 150 persone, soltanto una piccolissima parte del personale della LucasArts resterà all'interno dell'azienda per questioni di partnership.
L'ultimo prodotto LucasArts, Star Wars: The Clone Wars, del quale sono stati prodotti anche i personaggi Lego, uscì nel 2008. I fan erano dunque in trepidante attesa dell'uscita di Star Wars 1313, progetto che ora verrà sospeso e rinviato a data da destinarsi. In rete circolano alcuni rumors riguardo alla possibilità che personaggi e storie vengano appaltati a sviluppatori esterni, ma sembra un'ipotesi poco plausibile.

Immagine leg0fenris



Potrebbe anche interessarti