iPhone, ancora due modelli firmati Jobs

iPhone, ancora due modelli firmati Jobs
Tutti coloro che temevano fosse ormai conclusa l'era di Steve Jobs, possono stare tranquilli: i prossimi due iPhone in uscita sono stati approvati proprio da lui.

La prematura scomparsa del genio di Apple non coincide dunque con la fine del suo mandato. L'ultima scoperta, che va ad alimentare ancora di più l'aura magica intorno al visionario Steve Jobs, riguarda i due nuovi modelli di iPhone ancora in produzione, il 5S e il 6. Entrambi i progetti sono firmati da Steve Jobs e, è facile presumere che le innovazioni che li caratterizzeranno siano frutto della genialità dell'ex CEO di Apple. Lo scopritore della firma di Jobs è George Gascón, procuratore distrettuale di San Francisco, attualmente impegnato in un'indagine relativa ai furti di terminali smartphone. Il procuratore, dopo aver proposto ad Apple di introdurre un kill switch, un dispositivo che blocca il funzionamento del device in caso di furto, ha ricevuto risposta negativa dall'azienda.

Tramite Michael Foulkes, Apple ha fatto sapere che i prossimi due modelli in uscita sono intoccabili in quanto già approvati da Steve Jobs. Una notizia che sorprende ma che al tempo stesso rincuora gli Apple addicted, i quali temevano un cambio di rotta o una perdita di qualità dopo la scomparsa di Jobs. Cosa c'è dunque nel futuro di Apple? iPhone 5S è programmato per marzo, mentre a settembre potremmo vedere un iPhone low cost, di cui si è tanto parlato negli ultimi mesi. Per quanto riguarda iPhone 6 invece, occorrerà attendere fino al 2014.
Tra le novità che verrano introdotte, una delle più attese sono la ricarica wireless e l'identificazione personale, forse già presenti in iPhone 5S.

Immagine MIKI yoshihito