Facebook ricerca dei cacciatori di taglie per difendersi dagli hacker

Facebook ricerca dei cacciatori di taglie per difendersi dagli hacker
per difendere i suoi utenti da virus e cracker Facebook si affida a dei cacciatori di taglie.

Uno dei più grandi problemi da risolvere per un sito internet è sicuramente quello degli attacchi degli hackers, soprattutto se il sito è uno dei social networks più famosi ed usati nel mondo. Un bottino pieno di dati informatici che fa gola a molti. E proprio per questo la società americana ha deciso di indire uno speciale annuncio per ricercare dei White Hats e scovare le varie falle che ci sono nel programma.

La ricompensa, non solo in denaro, è anche una menzione speciale nella Hall of Fame della società, con una pagina speciale sul social. Un importante riconoscimento, che dal 2011 ad oggi hanno avuto l'onore di ricevere circa duecento webmaster che hanno aiutato Zuckerberg a risolvere piccoli e grandi bug all'interno della sua creatura. Tra questi possiamo annoverare Amol Naik (ricompensato con ben 5 mila dollari) che ha individuato un problema di Cross-Site Request Forgery molto pericoloso e che avrebbe potuto mettere ko l'App Center, e ben due italiani che non solo hanno scoperto delle falle all'interno del programma ma che sono anche stati contattati dal personale dell'azienda per delle collaborazioni durature. Insomma, per chi "smanetta" su internet potrebbe essere un'ottima soluzione per arrotondare lo stipendio!

Immagine: Facebook